http://lombardiagazzetta.com

Eliminando Benjamin Netanyahu, il premier israeliano da oltre 12 anni e un vicino amico dichiarato dell’India, il nuovo alto ministero ha implicazioni per i legami di cambiamento dell’India e la copertura all’estero all’interno del grande Medio Oriente, affermano gli ufficiali. Tuttavia, dato l’attuale ritmo di boom nei membri bilaterali della famiglia, al momento non sono previste modifiche giganti, aggiungono

Naftali Bennett, il capo di 49 anni del partito Yamina, ha prestato giuramento di lavoro dopo che la Knesset (Parlamento) lo ha eletto come tredicesimo Primo Ministro di Israele con l’aiuto di un voto di 60 e cinquantanove all’interno del Casa di 120 membri. Visto qui (a destra) con il primo ministro israeliano uscente Benjamin Netanyahu.
Dopo le elezioni nazionali negli anni consecutivi introdotte con l’aiuto dell’utilizzo di complesse situazioni di stallo politico tra molti partiti politici in competizione, Naftali Bennett è diventato il nuovissimo Primo Ministro di Israele.

India e Israele si erano avvicinate sempre di più, geograficamente ed economicamente, al di sotto del premier uscente Benjamin Netanyahu, con una convergenza senza precedenti nella copertura d’oltremare che non si prevede si indebolirà ogni volta presto, alti funzionari del Ministero degli Affari Esteri ( MIA) ha detto.

Dai legami di difesa alla cooperazione extra nella gestione dell’acqua, nell’agricoltura, nella produzione eccessiva di tecnologia e nelle start-up, ogni sede internazionale ha aumentato esponenzialmente i propri membri bilaterali della famiglia negli ultimi pochi anni.

Tuttavia, tengono conto che il successivo fallimento nei membri bilaterali della famiglia può essere guidato anche utilizzando le equazioni di persona tra i leader delle 2 sedi internazionali, ognuno dei quali ha un metodo diretto per la creazione della copertura.

Negli oltre sette anni, il primo ministro Narendra Modi ha sempre più devoto l’India come amico di Israele per tutto il clima e ha pubblicamente apprezzato la sua amicizia non pubblica con Netanyahu un paio di volte.

La “meravigliosa amicizia” salutata con l’aiuto di ciascun leader ha notato che i membri bilaterali della famiglia si riscaldano in modo significativo.

Caso in questione, l’ambasciata israeliana ha twittato un montaggio di foto di ogni leader che sorride e stringe i palmi delle mani con la musica di successo “Yeh dosti hum nahi todenge” dal film Sholay sul gioco d’azzardo in sottofondo.

Il 14 giugno, nello stesso momento in cui Modi ha usato il twitter per congratularsi con Bennett per essere diventato Primo Ministro, ha osservato quasi proprio ora con l’aiuto di un tweet che segna Netanyahu: “Verso la fine della tua posizione di successo come Primo Ministro del Israele, vorrei davvero esprimere il mio profondo apprezzamento per la tua gestione e prestare un interesse unico ai membri strategici della famiglia tra India e Israele”.

Nel luglio 2017, Modi è diventato il primo ministro indiano in assoluto ad andare in Israele in un viaggio definito antico con l’aiuto di ogni località internazionale.

L’assicurazione mediatica dell’evento in ogni nazione, oltre alla stampa internazionale, aveva anche preso di mira le piacevoli equazioni non pubbliche tra i due leader.

Dopo il go, Israele ha chiamato una nuova forma di fiore di crisantemo, dopo Modi.

L’anno successivo, Netanyahu arrivò in India con l’aiuto della più grande delegazione israeliana di 130 persone.

I legami più noti si diversificano in regioni che includono sicurezza informatica, produzione di petrolio e carburante, trasporto aereo, produzione cinematografica, generazione di aree e innovazione.

Legami aziendali più stretti

È che questo approfondimento dei membri della famiglia tra le nazioni è un buon modo per mantenere ancorato il rapporto, hanno detto gli osservatori della copertura.

Il cambiamento complessivo tra India e Israele ha continuato a svilupparsi negli ultimi 5 anni, spinto principalmente dall’utilizzo delle esportazioni indiane, raggiungendo oltre $ 5,6 miliardi nel 2019-20 prima di scendere a $ 4,9 miliardi all’interno l’AF21 colpito dal COVID.

“Tuttavia, la nuovissima gestione israeliana potrebbe anche raddoppiare le sue esigenze per l’India di acquistare articoli extra da Israele poiché le importazioni di Nuova Delhi da Israele si sono contratte nel corso degli anni, registrando $ 1,5 miliardi nell’AF21. Nonostante ciò, a partire dal 2019 , l’India è diventata il sesto luogo di vacanza più grande per gli articoli israeliani”, ha affermato un esperto di copertura del cambiamento dell’Indian Institute of Foreign Trade (IIFT).

Sul fronte della difesa, l’India è il maggior consumatore di equipaggiamento israeliano. Per l’India, Israele è attualmente la seconda più grande fornitura di materiale militare dopo la Russia.

La natura a lungo termine di quei contratti e la geopolitica coinvolta negli accordi di difesa, che non si prevede possano commerciare in modo apprezzabile ogni volta presto, sta per garantire la continuità di ulteriori iniziative in questo settore.

L’India, tuttavia, dovrebbe anche sollecitare Israele a fare un investimento extra.

“Fino a marzo 2021, storico Investimenti Diretti Esteri (IDE) da
More about israeliano