Home Sport Badosa soffre con Kostyuk per essere agli ottavi

Badosa soffre con Kostyuk per essere agli ottavi

157
0

Lo spagnolo Paola Badosa (8) ha subito contro l’ucraino Marta Kostyuk dopo aver vinto il terzo round degli Australian Open per 6-2, 5-7 e 6-4 in un incidente durato due ore e 19 minuti. “Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione. È una giocatrice straordinaria, ha giocato tra le prime 5. Presto diventerà uno dei migliori al mondo”, ha detto dopo un caloroso abbraccio con l’ucraino sulla rete della Margaret Court Arena. “Sono molto motivato, sto giocando molto bene. Questo è uno dei miei tornei preferiti, quindi sono molto felice di essere nella seconda settimana”, ha aggiunto.

Kostyuk, che ancora una volta ha mostrato il suo potenziale per dominare il circuito nel prossimo futuro, ha salvato tre punti da partenza, due al servizio e uno al servizio, prima che Badosa dominasse lo scontro con uno spettacolare scambio dalla linea di fondo. Il gerundense, a cui ha saltato il suo primo set nella competizione, ha perso le staffe nel tratto finale del secondo tempo ma ha mantenuto un sette su otto positivo nel rompere palle che mostra la sua fermezza nei momenti delicati. Tuttavia, ha sofferto più del previsto con un servizio subendo fino a quindici break point e accumulando il 64% di punti con i primi.

Kostyuk, che è un’amica intima di Badosa sul circuito, non ha potuto eguagliare il suo miglior record a Melbourne Park dopo essere diventata la giocatrice più giovane nel 2018 a raggiungere un terzo round in un Grande Slam da Mirjana Lucic-Baroni all’Open degli Stati Uniti nel 1997. Badosa ha stabilito il 2-0 in un faccia a faccia che ha tutti i voti per diventare una rivalità di spicco nei prossimi anni.

Read:   I club ricevono i primi 400 milioni dall'accordo LaLiga e CVC

La prossima rivale del Gerundense, l’unica speranza spagnola viva in classifica, sarà l’americana Madison Keys, che si è sbarazzata del cinese Qiang Wang per 4-6, 6-3 e 7-6 (2). Badosa continuerà con le opzioni per eguagliare il suo miglior risultato nella competizione “maggiore” risalente ai quarti di finale durante l’ultima edizione del Roland Garros.

Azarenka presenta la sua candidatura dopo aver travolto Svitolina

Bielorussia Vittoria Azarenka (24) Colpì il tavolo travolgente l’ucraina Elina Svitolina (15) in un terzo turno in cui ha vinto di poppa 6-0 e 6-2 dopo poco più di un’ora. Azarenka lo ha ricamato dopo aver commesso solo nove errori non forzati e così ratificando le parole dell’amica spagnola Paula Badosa (8), la quale ha commentato che la bielorussa sarebbe una seria candidata alla ‘major’ australiana dopo essere stata eliminata dal doppio Australian Open campione al recente torneo di Adelaide. È stato brillante in rete dopo aver segnato il punto in nove delle dieci occasioni in cui è finito nella rete della Rod Laver Arena, così come con il servizio dopo aver tenuto tutte le sue partite sul servizio. È diventata la prima tennista a raggiungere gli ottavi di finale dopo aver aperto la quinta giornata al Melbourne Park sul campo centrale. Agli ottavi di finale affronterà la ceca Barbora Krejcikova (4), campionessa del Roland Garros 2021 agli ottavi.

Krejcikova e Sakkari entrano nella seconda settimana

Il ceco Krejcikova (4) e il greco Maria Sakkari (5) realizzato come favorito battendo il lettone Jelena Ostapenko (26) e il russo Veronika Kurdermetova (28) per raggiungere gli ottavi di finale.

Read:   Abelardo firma per lo Sporting per evitare la retrocessione

Notizie correlate

Krejcikova ha subito una battuta d’arresto 2-6, 6-4 e 6-4, e continua con le belle sensazioni vissute nei primi due turni, in cui non ha mollato nessun set, così come nel recente torneo di Sydney dove è rimasto alle porte del titolo dopo aver inciampato contro la spagnola Paula Badosa ( 8) in finale. Ha superato il suo miglior record dopo aver mantenuto un consistente 72% di punti con i primi servizi che gli hanno permesso di ribaltare una partita che ha fatto rivivere la migliore versione di un Ostapenko che ha raggiunto la gloria al Roland Garros nel 2017. Il suo prossimo rivale sarà la bielorussa Viktoria Azarenka (24) dopo aver battuto l’ucraina Elina Svitolina (15) con un sonoro 6-0 e 6-2 che hanno superato di poco la durata dell’ora.

Non ha avuto bisogno di tre inning e si è subito accontentata della greca Sakkari dopo aver disperato per una Kudermetova con la quale ha tenuto un faccia a faccia per 1-1 con un tennis solido che si è riflesso nei suoi dodici errori non forzati. Ha eguagliato il suo miglior record a Melbourne Park risalente agli ottavi di finale del 2020 dopo essere inciampato nella ceca Petra Kvitova. La sua prossima rivale sarà l’americana Jessica Pegula (21) dopo aver battuto la spagnola Nuria Párrizas nel rispettivo match del terzo turno.

Articolo precedenteNatale – Khachanov, dal vivo
Articolo successivoLa Spagna parteciperà ai Giochi invernali di Pechino 2022 con 14 atleti