Home Economia Bloomberg: l’UE potrebbe astenersi dall’intervenire sul mercato energetico perché gli Stati membri...

Bloomberg: l’UE potrebbe astenersi dall’intervenire sul mercato energetico perché gli Stati membri hanno opinioni diverse

38
0

Invece, al vertice della prossima settimana a Bruxelles, i capi di Stato e di governo dell’UE potrebbero concordare un’azione immediata per ripristinare le scorte di gas e misure urgenti per aiutare i consumatori a sopportare il peso maggiore dell’aumento delle bollette energetiche, affermano diversi diplomatici vicini ai colloqui , osserva Agerpres.

L’energia è diventata un argomento importante nell’agenda politica europea dopo che i prezzi dei combustibili fossili hanno raggiunto livelli record tra le preoccupazioni per le consegne dalla Russia, il più grande fornitore d’Europa. Sebbene la Commissione europea abbia presentato una serie di misure volte a ridurre la dipendenza dalla Russia, i governi degli Stati membri subiscono pressioni da parte dei consumatori e delle imprese per proteggerli dall’impatto della crisi.

Secondo Bloomberg, le differenze all’interno dell’UE su come rispondere all’aumento dei prezzi si stanno aggravando, poiché i paesi del blocco meridionale chiedono un’azione urgente per disaccoppiare i prezzi del gas dai prezzi dell’elettricità, mentre dal nord esorta alla cautela.

L’esecutivo comunitario sta attualmente progettando la seconda serie di misure di emergenza tra cui gli Stati membri potranno scegliere. Secondo i diplomatici, che hanno chiesto di rimanere anonimi, le misure si concentreranno sul sostegno al reddito dei consumatori vulnerabili, come buoni e pagamento parziale delle bollette, oltre agli aiuti di Stato alle imprese colpite. Questa seconda serie di strumenti sarà adottata dall’esecutivo dell’UE nei prossimi giorni e presentata ai leader europei al vertice del 24-25 marzo.

Read:   Media: il Giappone priverà la Russia dello status di nazione più favorita nel commercio

I diplomatici hanno anche affermato che altre misure a breve termine potrebbero essere volte a ridurre le accise e le aliquote IVA per i prodotti energetici. Un altro strumento che verrà presentato ai leader europei sarebbe quello di avviare un’entità che compri elettricità dal mercato e poi la rivenda a determinati consumatori, a prezzi inferiori a quelli del mercato. Tuttavia, l’ostacolo principale a tale strumento sarebbero gli elevati costi di bilancio.

Un’altra opzione sarebbe quella di abbassare il prezzo finale fissando un prezzo di riferimento per il mercato all’ingrosso. In tale scenario, i produttori di elettricità saranno sovvenzionati per la differenza tra i loro costi effettivi di gas naturale, petrolio e carbone e un prezzo di riferimento prestabilito. In alternativa, potrebbe essere introdotto un massimale per il mercato all’ingrosso dell’energia elettrica.

Tuttavia, secondo la valutazione della Commissione, tali misure, oltre ad essere troppo costose, potrebbero falsare la concorrenza e complicare il commercio transfrontaliero.

Read:   Renault chiede una moratoria sulle miniere marine, un duro colpo per l'industria

L’esecutivo Ue accenna anche alla possibilità di tassare gli eccezionali profitti delle società energetiche che non dipendono dal gas naturale e quindi non devono far fronte a costi di produzione elevatissimi. Un’altra opzione sarebbe l’intervento delle autorità di regolamentazione imponendo temporaneamente un prezzo agli eccessivi profitti di alcuni produttori di energia. Tuttavia, secondo la Commissione, questa sarebbe una misura rischiosa, in quanto potrebbe comportare azioni legali e rischi per la sicurezza dell’approvvigionamento.

Invece, i diplomatici sottolineano che l’importanza del ripopolamento e del coordinamento a livello europeo è riconosciuta da tutti gli Stati membri. Secondo una versione di lavoro del comunicato che sarà adottato al vertice del 24-25 marzo, consultato da Bloomberg News, i leader europei sosterrebbero la ripresa immediata delle scorte di gas e si impegnano a collaborare con la Commissione per garantire un livello adeguato di scorte prima del prossima stagione invernale.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteSamsung ha presentato i nuovi modelli Neo QLED, Lifestyle e OLED
Articolo successivoL’Austria riduce il prezzo del trasporto pubblico e aumenta i sussidi per il carburante dei pendolari