Home Sport Cadice è entusiasta di una vittoria che affonda un po’ di più...

Cadice è entusiasta di una vittoria che affonda un po’ di più il Levante

105
0

Il Cádiz ha ritrovato ossigeno nella trasferta al Levante in una partita in cui la vittoria per 0-2 ha soffocato i valenciani e che si è risolta con le reti di Negredo nel primo tempo e di Sánchez alla ripresa.

Le ultime due qualificazioni in classifica hanno affrontato la loro urgenza in un match in cui il Levante, colist, partito bene, ha lasciato il posto al Cadice alla fine del primo tempo e al suo miglioramento nel secondo tempo non si è dato abbastanza per ottenere anche la cravatta.

È stata una partita di poche occasioni da gol, molto disputata e in cui la squadra più affidabile a tu per tu ha preso i punti e la particolare differenza di reti.

Nonostante la situazione di qualificazione di entrambe le squadre, la partita è iniziata su ritmi molto buoni, soprattutto da parte della squadra locale, che, sulla base di azioni approfondite di entrambe le squadre, si è avvicinata con qualche pericolo alla porta dei Cadice.

La squadra di Sergio González ha provato a rispondere ai locali e nonostante sia stato dominato in alcune fasi del gioco, non ha attraversato situazioni pericolose.

A metà del primo periodo, Levante cala di prestazioni mentre Cadice migliora. Ha guadagnato importanza e ha avuto più palla rispetto all’inizio, anche se senza raggiungere il gol di Aitor Fernández.

Read:   Martin guida il dominio Ducati negli Stati Uniti

Quando questa tendenza si è consolidata, c’è stata una penetrazione della destra di Lozano magnificamente di testa di Negredo lontano dalla portata del gol locale per mettere lo 0-1 sul tabellone segnapunti.

Mancavano dieci minuti all’intervallo in cui il Levante non dava la sensazione di poter livellare lo shock contro un Cadice che si difendeva con tanto ordine e senza crepe.

Nonostante il primo tempo sia stato pari, la squadra andalusa ha trovato un premio per il miglioramento offerto dall’equatore di questo periodo, mentre il Levante è stato punito per aver abbassato le prestazioni.

All’inizio del secondo tempo, il Levante ha ripreso il controllo del gioco che aveva avuto all’inizio dello scontro contro un avversario in ritirata e devoto, anche se l’occasione più chiara all’inizio di quel periodo era in un centro che Lozano non raggiungeva per poco (m.53) in uno sportello.

A poco a poco, il partito si è spostato verso un predominio locale più intenso con un Cadice quasi senza uscita, anche se senza lucidità di fronte alla porta, fino a quando un colpo di testa di Vezo (m.67) costringe Ledesma a lavorare sodo.

Read:   Programma e dove vedere Champions League Inter-Liverpool e Salisburgo-Bayern

Levante inizia a stringere e Cadice a soffrire, ma il gol è per gli ospiti in un’azione sulla destra che culmina Sanchez.

Con 0-2, il match si è risolto a un quarto d’ora dalla fine, con compreso il tangana in cui fu espulso l’allenatore locale, Alessio Lisci.

Scheda dati:

0 – Levante: Aitor Fernández, Miramón (Marc Pubill, m.77), Postigo, Vezo, Clerc (Franquesas, m.77), Bardhi (De Frutos, m.55), Pepelu, Melero (Malsa, m.88), Morales, Roger e Soldato (Cantero, m.88).

2 – Cadice: Ledesma, Iza, Fali (Haroyan, m.38), Chust, Espino, Sánchez, Fede San Emeterio, Álex Fernández (Alcaraz, m.61), Alejo (Alarcón, m.80), Lozano (Rubén Sobrino, m.61 ) e Negredo (Arzamendia, m.80).

Obiettivi: 0-1, m.34: Negredo. 0-2, m.74: Sanchez

Notizie correlate

Arbitro: Grado seminterrato. Avvertì Bardhi (m.49), Clerc (m.70), Aitor (m.76) e Morales (m.77) per il Levante; e da Cadice a Fali (m.23), Lozano (m.50), Sánchez (m.59), Ledesma (m.68), Alejo (m.77) e Haroyan (m.90). Ha espulso il tecnico locale Alessio Lisci con un cartellino rosso diretto (m.76).

Incidenti: Partita della ventiduesima giornata giocata nel Comune di Valencia.

Articolo precedenteBautista e Andújar si salutano nel terzo round degli Australian Open
Articolo successivoSupercoppa femminile: programma e dove vedere in TV la finale tra Atlético e Barça