Home Salute Chi dovrebbe evitare il pomelo, il frutto più grande della famiglia degli...

Chi dovrebbe evitare il pomelo, il frutto più grande della famiglia degli agrumi. Cosa contiene e come si consuma

126
0

Il frutto più grande della famiglia degli agrumi, che può pesare fino a otto chilogrammi, è rinfrescante e saziante e può essere servito come spuntino al mattino. Contiene vitamina C, B1, B2, B3, B5, B9 (acido folico), provitamina A, acidi organici, proteine, minerali (calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio e ferro).

Un quarto di pomelo (circa 150 g), dicono i medici, fornisce il fabbisogno giornaliero di vitamina C. Il pomelo non contiene grassi ha solo 72 calorie / 200 g, il che lo rende un alleato affidabile della figura, soprattutto grazie agli enzimi che li contengono , sostanze che aumentano la combustione dei grassi, dette anche “calorie negative”.

“Il frutto, come qualsiasi agrume, può essere consumato per prevenire e curare raffreddori e influenze ed è un buon stimolante del sistema immunitario. Previene inoltre l’aterosclerosi e riequilibra la pressione sanguigna, grazie al contenuto di pectina”, spiega Marian Grigore, specialista in apifitoterapia.

Tuttavia, gli esperti sottolineano che dovrebbe essere usato con cautela nei bambini. Anche se non sono allergici, gli agrumi possono causare orticaria, eczema o problemi digestivi dovuti all’acidità.

“In particolare, le persone con allergie agli agrumi dovrebbero evitare il pomelo, poiché può innescare effetti collaterali come orticaria, prurito, eruzioni cutanee e problemi digestivi. Se si verificano questi effetti collaterali o altri effetti collaterali dopo aver consumato il frutto, interrompere immediatamente l’uso e consultare il medico.

Read:   Dr. Cătălin Ştefan, medico di base ORL, sull'apnea notturna: "Ci sono pazienti che si addormentano mentre parlano, lavorano o guidano"

Come il pompelmo, può anche interferire con alcuni farmaci, comprese alcune statine. Se stai assumendo farmaci o hai problemi di salute, assicurati di parlare con il tuo medico prima di aggiungere il pomelo alla tua dieta “, afferma lo specialista.

Quali benefici apporta al corpo

Rafforza l’immunità. Come la maggior parte degli agrumi, il pomelo è ricco di vitamina C, rafforza il sistema immunitario, previene lo stress e può prevenire le complicazioni del raffreddore: infezioni polmonari o polmonite. La vitamina C aiuta anche a prevenire danni muscolari, infiammazioni, malattie cardiovascolari e persino alcuni tipi di cancro.

Regola la tensione. Un pomelo contiene circa 400 mg di potassio per porzione che, come la vitamina C, svolge un ruolo fondamentale per la salute del cuore. Questo minerale regola la pressione sanguigna.

Rallenta l’invecchiamento. L’alto contenuto di antiossidanti aiuta a rallentare il processo di invecchiamento e protegge l’organismo da molti tipi di malattie – tra cui malattie cardiache o cancro – proteggendo l’organismo dai radicali liberi.

Ricco di fibre. Una dieta a base di pompelmo è indicata quando si vuole dimagrire velocemente, ma in modo sano. Questo frutto ha un contenuto di fibre dell’8% e un apporto giornaliero raccomandato di nutrienti sia per gli adulti che per i bambini. Il consumo quotidiano di tali fibre dà una sensazione di sazietà al corpo e aiuta la salute dell’intestino.

Ha la forma di un’enorme pera

Il frutto è originario del sud-est asiatico ed è il più grande della famiglia degli agrumi (Citrus maxima o Citrus grandis). Ha la forma di un’enorme pera lunga fino a 20 cm, giallo-verde, corteccia spessa (1,5 cm), polpa giallastra o rosa, acida, dolce-amara. Un frutto può pesare tra uno e 8 kg. È meglio mangiarlo crudo, sotto forma di succo o in una macedonia. In Cina, la buccia del pomelo viene utilizzata per fare la marmellata o per le torte.

Sebbene sia spesso apprezzato come spuntino salutare, ci sono molte altre opzioni disponibili per gustare il pomelo. Funziona particolarmente bene cosparso su insalate, frullati, ma

Ti consigliamo di leggere anche:

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteRenault prevede, nel 2022, una produzione di veicoli con 300.000 unità in meno di quanto potrebbe essere. Carenza di chip, la causa principale
Articolo successivoLe restrizioni pandemiche riducono il consumo di petrolio dell’UE al minimo da 30 anni nel 2020