Home Technologia Come funziona la tecnologia FTTR, presentata da Huawei al MWC 2022

Come funziona la tecnologia FTTR, presentata da Huawei al MWC 2022 [TECH PREVIEW]

49
0

Questo è il passo successivo dopo FTTH (Fiber To The Home), l’internet in fibra che entra nella tua casa e si ferma a un terminale GPON o ONT.

Molti utenti utilizzano questo dispositivo, da parte dell’operatore, come router wireless, ma la velocità e la copertura sono basse perché la funzione wireless è secondaria. Su una rete di questo tipo a 2,4 GHz, puoi ottenere una velocità media di 50 Mbps.

Un’alternativa a questo sistema è inserire un cavo ONT in un router più potente da solo o con un’estensione del segnale e quindi avrai una migliore velocità e copertura.

Un’altra opzione è quella di inserire un cavo ONT in un sistema mesh, composto da 2 o più dispositivi wireless, idealmente avendone uno in ogni stanza.

Tutte queste varianti presentano problemi di copertura dovuti alla distanza dal router, dovuta alle pareti; nel caso di sistemi mesh, molto spesso la velocità promessa viene raggiunta solo su quella principale, le altre unità hanno una velocità fino al 50-80% inferiore e a volte quando ci si sposta da una stanza all’altra si può perdere il segnale fino a quando non connettersi all’unità successiva.

Dopo la presentazione di Huawei, mi sono posto diverse domande, una delle quali era relativa al fatto che la tecnologia wireless è stata pensata per sbarazzarsi dei fili. In che modo FTTR può essere utile quando si inseriscono più fili in casa?

Stavo per ricevere la risposta durante una dimostrazione, realizzata in uno scenario con un appartamento di 3 stanze, in un hotel a Barcellona, ​​l’ISP è Movistar.

Il filo in fibra ottica utilizzato nel sistema FTTR è bianco sottile e trasparente. Quando lo installi vicino alle pareti, è quasi invisibile. Il filo contiene un adesivo caldo, che si installa con un’apposita pistola, incollato su qualsiasi materiale, legno, muro, ecc. Quindi non gironzolare per casa, come con i cavi classici.

Read:   Apple ha lanciato Mac Studio con un chipset molto potente

Nel sistema FTTR tutti gli ONT, quello principale e quelli secondari sono WiFi-6, quindi la velocità sul filo è anche la velocità ottenuta in wireless, almeno gigabit. Perché almeno Gigabit? Perché la tecnologia FTTR consente anche velocità di 2,5 Gbps e 10 Gbps. Naturalmente, questi sono adatti per le aziende piuttosto che per gli utenti domestici, ma le cose potrebbero cambiare in pochi anni.

Sebbene gli ingegneri Huawei ci abbiano presentato test in tempo reale sul posto con i loro dispositivi, abbiamo fatto il nostro test con l’applicazione Speedtest, sul nostro telefono personale, un Huawei P40 Pro. Il risultato nella prossima cattura.

Quali sono gli elementi del sistema FTTR:

  • FTTR principale – Huawei OptiXstar HG8141XR (4xGE + 2,4 GHz e 5 GHz, Wi-Fi 6 + 1xPOTS +, 1xporta ottica)
  • Bordo FTTR – Huawei OptiXstar K662d (2xGE + 2,4 GHz e 5 GHz Wi-Fi 6)

  • Presa ottica – Huawei OptiXstar K622p (1 ingresso + 4 uscite);

  • ATB (morsettiera di accesso) – ATB 2119 – “scatola” che alloggia il cavo ottico, fino a 5 m;

  • Fibra ottica trasparente – include adesivo hot melt, che aiuta a fissare il cavo alle pareti, ecc. La fibra ha un’elevata resistenza alla trazione, può essere tirata attraverso le pareti, a seconda delle esigenze.

Come funziona?

Hai un FTTR principale, principale terminale GPON, con Wi-Fi 6 wireless, in cui entra la fibra ottica proveniente dall’esterno dell’appartamento. Da questo tiri la fibra ottica Presa otticache trasferisce il segnale e divide la fibra ai router Bordo FTTR (fino a 4 pezzi per unità) che forniscono Wi-Fi 6 internet wireless in ogni camera. ATB-Memorizza la fibra ottica necessaria per la connessione tra Bordo FTTR e Presa ottica.

Questa soluzione supporta il collegamento in rete di un FTTR principale con un massimo di 16 Edge FTTR e può estendere la copertura Wi-Fi 6 con una latenza inferiore a 50 ms, 20 millisecondi in roaming e fino a 256 dispositivi collegati.

Read:   Synology annuncia RT6600ax, il suo primo router certificato Wi-Fi 6

Cosa intendi per roaming wireless, non è un termine relativo alla connessione alle reti mobili partner del tuo operatore quando viaggi all’estero?

Sì, ma c’è anche il Wi-Fi Roaming, quando si passa da una stanza all’altra ci si disconnette dal router rimasto e ci si connette al router successivo, più vicino.

Ok, e perché è così importante?

Perché rispetto a un classico sistema mesh (con roaming fino a 2 secondi), il valore è molto più basso.

A differenza degli attuali terminali GPON installati dall’operatore nell’appartamento/casa del cliente, FTTR ha sia un’applicazione per l’operatore che un’applicazione per il cliente finale. Cioè, se internet non funziona correttamente, non mettere la mano direttamente sul telefono e chiamare l’operatore, ma apri l’applicazione sul tuo telefono o tablet e puoi vedere cosa non funziona.

Sarà più costoso, più economico, vedrà lo stesso prezzo delle attuali tecnologie?

Questa è una domanda a cui al momento non abbiamo una risposta, ma data la nuova tecnologia stessa (Wi-Fi 6), le speciali fibre ottiche e il maggior numero di dispositivi, possiamo apprezzare che l’implementazione costerà di più rispetto alle soluzioni attuali .

FTTR è una soluzione per gli operatori internet, non è destinata all’acquisto diretto da parte dell’utente finale. Molto probabilmente sarà un costo mensile fisso per l’utente finale (a seconda della configurazione scelta – numero di dispositivi), oltre al prezzo dell’abbonamento internet.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteXavi: “Abbiamo migliorato l’intensità, la circolazione, il desiderio, l’illusione…”
Articolo successivoI fan del PSG hanno fischiato Messi e Neymar, ma hanno assolto Mbappé