Home Economia Cuba impone una nuova tassa su frutta e verdura, nonostante la crisi...

Cuba impone una nuova tassa su frutta e verdura, nonostante la crisi alimentare. L’inflazione ha superato il 70% nel 2021

99
0

Tale imposta entrerà in vigore lunedì e si applica alle persone fisiche e alle imprese che vendono al dettaglio prodotti agricoli, secondo il decreto pubblicato sabato in Gazzetta Ufficiale.

È probabile che la mossa provochi un ulteriore aumento dei prezzi in un paese in cui l’inflazione ha già superato il 70% nel 2021, secondo l’economista cubano Pedro Monreal.

“Due probabili effetti: aumento dei prezzi dei generi alimentari e aumento della disuguaglianza”, ha scritto Pedro Monreal su Twitter. “L’impatto sarà avvertito principalmente dalle famiglie a basso reddito che spendono una percentuale relativamente più alta del loro reddito per il cibo”, ha previsto.

Read:   I ministri dell'Energia dell'UE si incontrano in crisi dopo che la Russia ha interrotto le forniture di gas

Una riforma monetaria del governo comunista dell’isola nel 2021 ha portato a un aumento significativo dei prezzi di beni e servizi.

Gli effetti di questa riforma sono stati uno dei fattori che hanno innescato le storiche manifestazioni dell’11 luglio 2021, quando la gente è scesa in piazza gridando “Siamo affamati!” e “Libertà!” in oltre 50 città di Cuba.

La popolazione sta affrontando una carenza di cibo e medicine, in un Paese che importa l’80% del cibo, ma ha ridotto i suoi acquisti dall’estero per mancanza di valuta, difficoltà logistiche legate alla pandemia e all’inasprimento dell’embargo economico statunitense.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteIman e David Bowie, 26 anni di amore spettacolare. Hanno formato una delle coppie più belle del mondo dello spettacolo
Articolo successivoElche ottiene la rimonta e annega Alavés