Home Sport Djokovic torna con la vittoria a Dubai

Djokovic torna con la vittoria a Dubai

119
0

Il ritorno di non ha avuto molta storia Novak Djokovic alle tracce dopo il tuo controversa assenza agli Australian Open dalla sua decisione di non vaccinarsi. Nella loro prima partita ufficiale in 80 giorni, il numero uno del mondo ha ottenuto una solida vittoria contro Lorenzo Musetti (6-3, 6-3) alla sua prima il Dubai ATP 500.

Il tennista serbo è stato sempre molto concentrato e ha messo al tappeto il giovane senza problemi Italiano di 19 anni tra un’ora e un quarto di gioco. I balcanici non hanno accusato l’inattività e si misureranno nel prossimo turno per il vincitore del duello tra Khachanov e De Miñaur.

a Atmosfera del Dubai Duty Free Tennis Stadium è stato invaso dalle conseguenze ancora presenti di tutto ciò che è stato generato dal serbo al di fuori della concorrenza. Il rifiuto di vaccinarsi, il trambusto a Melbourne, il divieto di giocare il primo big dell’anno e un futuro incerto, condizionato dalle esigenze sanitarie di ogni luogo e dalla sua particolare posizione.

Read:   Barcellona: un anno senza punizione

Non è obbligatorio vaccinazione contro il covid nel Emirati Arabi Uniti. Solo uno Test PCR 72 ore prima dell’arrivo. Un regolamento che Djokovic ha saputo affrontare senza problemi per mettersi in circolazione sul circuito.

Tensione iniziale

L’ancora numero uno al mondo, una condizione che è in gioco allo stesso tempo Dubai e Acapulco, con il richiedente Daniel Medvedev attento, è consapevole della situazione. La tensione, soprattutto all’inizio, si rifletteva in un volto che non riusciva a nascondere uno stato d’animo affettato.

Era aggrappato all’inizio. Era difficile per lui mettere da parte la sensazione di essere osservato, di essere giudicato. Una sensazione che si trascina da quando ha deciso di conformarsi alle normative australiane lo scorso gennaio. Prezzo di qualsiasi leader dei media.

Precedente al Roland Garros

Il passaggio di punti e giochi ha sollevato il balcanico, che era aziende a volte competitivo come sempre ea volte impreciso. Pochi. Non gioca a Nole dal 3 dicembrequando ha giocato l’ultima partita delle semifinali di Coppa Davis contro il croato Marino Cilic. Sul circuito, la sua ultima presenza è più lontana. A novembre. Dalle ATP Finals, quando è caduto contro il tedesco Alexander Zverev.

Read:   Quando gioca Carlos Alcaraz all'Open di Barcellona? Data e ora della tua prossima partita

Djokovic aveva già giocato per l’italiano al Roland Garros, a terra, nel 2021. Ha sofferto questa volta il tennista serbo, che all’improvviso si è ritrovato due serie di svantaggi che ha trovato un equilibrio prima che il 19enne transalpino decidesse di dimettersi dalla partita stremato dalla fatica.

Solido al servizio

Notizie correlate

Musetti è uno di questi referenti della ‘Next Gen’. Un valore in aumento. Ancora nessun titolo ma con partite rilevanti. Scomodo per l’avversario. A 19 anni, a volte, non ha approfittato dei dubbi del rivale. Lui aveva diverse occasioni di rottura Il servizio di Djokovic, ma non è stato in grado di farlo.

Era nel sacco in cui i Balcani erano più solidi e lo tiravano fuori da più guai. Ha aiutato Djokovic a mantenere il vantaggio ottenuto con le pause di ciascuno dei parziali per vincere la partita e difendersi dalla reazione dell’italiano.

Articolo precedenteAitor Egurrola annuncia il ritiro
Articolo successivoUna nota attrice è la nuova fidanzata di Elon Musk. I due sono stati sorpresi mentre scendevano dal jet privato del magnate