Home Moda e bellezza E’ morta l’attrice Monica Vitti, simbolo del cinema italiano

E’ morta l’attrice Monica Vitti, simbolo del cinema italiano

99
0

Il ministro della Cultura italiano, Dario Franceschini, ha annunciato la morte della grande attrice: “Addio Monica Vitti, addio regina del cinema italiano. Oggi è un giorno davvero triste, ci ha lasciato un grande artista e un grande italiano”, ha scritto.

Nelle antologie del grande cinema italiano degli anni Sessanta e Settanta resterà quello il cui talento concilierà il cinema elitario di Antonioni con le commedie sociali di Risi, Monicelli, Scola.

La filmografia di Monica Vitti rispecchia la ricchezza del registro di un’attrice che sapeva di non chiudere in un certo genere.

Dopo anni di formazione in teatro, dove ha praticato recitazioni diverse come Feydeau o Brecht, Monica Vitti ha trovato il suo Michelangelo (“angelo custode”). Con Michelangelo Antonioni, che ha capito prima di tutti che questa donna a cui non piaceva la sua bellezza poteva diventare la musa di cui aveva bisogno per scrivere le sue poesie in bianco e nero, scrive AFP.

Read:   L'ex fidanzato di Bianca Dragusanu, prelevato da uomini mascherati dopo essere stato accusato di sequestro di persona e prostituzione

È diventata un simbolo dell’attrice intellettuale. Dalla loro collaborazione professionale e sentimentale sono nati “Aventura (1960), “Noaptea” (1961) e “Eclipsa” (1961) dove ha condiviso la locandina con Alain Delon. Un quarto film, “The Red Desert”, completerà questa collaborazione.

Nel 1968 iniziò il grande cambiamento nella sua carriera. L’era di Antonioni sarà lasciata indietro. L’umorismo e la commedia dell’arte diventano una priorità. Non esiterà a dire: “Preferisco ridere e, come tutte le donne, ho due facce”.

Dopo aver interpretato una specie di 007 in minigonna in “Modesty Blaise” di Joseph Losey, girerà “La ragazza con la pistola” per la regia di Mario Monicelli.

Per l’attrice, il successo di questo film è una rivelazione. Monica Vitti lavorerà, dopo Monicelli, con i più grandi nomi della commedia italiana: Ettore Scola (“Gelosia all’italiana”), Dino Risi (“Noi donne siamo fatte così”), Alberto Sordi (“Polvere di stelle”).

Read:   Kenny Rogers, costretto a sposare rapidamente una delle donne con cui aveva una relazione intima. Chi era

Nel 1974 farà parte dell’impressionante cast di “Ghost of Freedom” di Luis Bunuel.

Nel 1995 sposa il regista e operatore Roberto Russo, dopo 20 anni insieme. È lui che ha annunciato nel 2011 che Monica Vitti è malata di Alzheimer da 15 anni. Nel 2018 ha confermato che vive ancora a Roma.

Vitti è stata insignita del Leone d’Oro per tutta la sua carriera alla Mostra del Cinema di Venezia del 1995 con cinque David di Donatello, un Golden Globe e tre trofei Nastro d’argento in Italia.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteZuckerberg consiglia agli utenti di Facebook Messenger di interrompere l’acquisizione di schermate durante le conversazioni. Qual è la ragione
Articolo successivoASUS ha annunciato i nuovi sistemi compatti Mini PC PN52 e PN64