Home Economia FMI: la Russia non va in default, ma non scatenerà una crisi...

FMI: la Russia non va in default, ma non scatenerà una crisi finanziaria globale

55
0

Georgieva ha detto a Face the Nation della CBS che le sanzioni imposte dagli Stati Uniti e da altre democrazie stanno già avendo un impatto “grave” sull’economia russa e scateneranno una profonda recessione nel paese nel 2022.

Gli effetti della guerra e delle sanzioni si estenderanno anche ai paesi vicini, che dipendono dall’approvvigionamento energetico della Russia, e hanno già provocato un’ondata di profughi paragonabile a quella vista durante la seconda guerra mondiale, ha affermato Georgieva.

La Russia definisce le sue azioni in Ucraina una “operazione speciale”.

Le sanzioni limitano anche la capacità della Russia di accedere alle risorse e pagare i propri debiti, il che significa che un default non è più considerato “improbabile”, ha affermato il capo del FMI.

Read:   I negozi in Russia non vendono più elettronica ed elettrodomestici a rate. Più alti sono i prezzi di alcuni prodotti

Alla domanda se un default potrebbe innescare una crisi finanziaria mondiale, ha detto: “Non ancora”.

L’esposizione totale delle banche alla Russia era di circa $ 120 miliardi, una somma che, sebbene non insignificante, “non era sistematicamente rilevante”, ha affermato.

Georgieva ha affermato la scorsa settimana che il FMI avrebbe abbassato la sua precedente previsione di una crescita del 4,4% dell’economia globale nel 2022 a seguito della guerra, ma ha affermato che la traiettoria generale è rimasta positiva.

La crescita è rimasta forte in paesi come gli Stati Uniti, che si sono ripresi rapidamente dalla pandemia di Covid-19, ha affermato Georgieva.

Read:   Le vendite globali di chip hanno raggiunto livelli record nel 2021. Esperti: le tendenze continuano a mostrare un aumento della domanda

L’impatto sarebbe il più grave in termini di aumento dei prezzi delle materie prime e inflazione, che potrebbe portare a carestia e insicurezza alimentare in alcune parti dell’Africa, ha aggiunto il capo del FMI.

Consigliamo inoltre:

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteIl Barça dimentica l’inciampo europeo battendo un debole Betis
Articolo successivoIl Siviglia segna solo un punto a Vallecas