Home Sport Iberdrola estende il suo impegno per l’uguaglianza a più di 600.000 atlete

Iberdrola estende il suo impegno per l’uguaglianza a più di 600.000 atlete

72
0

Iberdrola ha reso visibile questo lunedì il suo impegno per l’uguaglianza delle donne attraverso lo sport, di cui già beneficiano direttamente circa 600.000 atleti. Lo ha fatto con un atto di presentazione delle 16 nuove Federazioni Nazionali che hanno aderito all’accordo di collaborazione che l’azienda sta sviluppando dal 2016, raggiungendo il numero di 32. Inoltre, dopo l’ampliamento, l’elettrico conta più di 100 competizioni con ‘diritto di denominazione’ di Iberdrola, che comprende 32 leghe.

Ad oggi Iberdrola ha promosso le Federazioni Nazionali di Atletica Leggera, Badminton, Pallamano, Pugilato, Sport del Ghiaccio, Scherma, Calcio, Ginnastica, Hockey, Karate, Canoa, Rugby, Surf, Tennistavolo, Triathlon e Pallavolo.aggiungi Attività Subacquee, Bowling, Inverno sport, sollevamento pesi, judo, wrestling olimpico, montagna e arrampicata, nuoto, pattinaggio, palla, canottaggio, squash, taekwondo, tennis, tiro con l’arco e vela.

Il presidente di Iberdrola Spagna, Armando Martínez, è stato incaricato di svelare le novità in un evento guidato dalla giornalista sportiva Lara Gandarillas, a cui hanno partecipato un centinaio di atlete in rappresentanza del totale delle 32 Federazioni, l’amministratore delegato di Sport of the City Consiglio di Madrid, Sofía Miranda, così come i rappresentanti del Comitato Olimpico Spagnolo, il Comitato Paralimpico Spagnolo e i presidenti di queste Federazioni Nazionali.

Read:   Aragon sta elaborando la sua controproposta per i Giochi del 2030 senza aver ancora ricevuto la posizione ufficiale del COE

Nel corso dell’atto, Martínez ha sottolineato che lo slancio di Iberdrola “ora raggiunge 600.000 donne federate, il che significa che sosteniamo 2 donne federate su 3anche se il sostegno indiretto è molto maggiore e raggiunge molte più donne e ragazze che praticano sport di base.

Dal 2016, Iberdrola è il principale promotore degli sport femminili in Spagna, qualcosa che ha comportato un aumento del 42% del numero di licenze femminili delle federazioni sostenute.

Ridurre il divario di genere nello sport è un impegno per l’uguaglianza delle donne attraverso l’eccellenza e si traduce in un importante punto di riferimento per le ragazze, dalla pratica dell’attività fisica e sportiva a tutti i livelli del sistema educativo, per sottolineare che la strada verso la federazione e l’alta anche per loro è possibile praticare sport.

In questo senso, Martínez ha sottolineato la grande responsabilità che hanno queste grandi atlete “di mandare al gruppo di giovani spagnole il messaggio che possono praticare lo sport che vogliono, che nessuno può fermarle. E, soprattutto, trasmettere valori come il lavoro di squadra, l’impegno, la solidarietà o la professionalità”.

Read:   Chelsea-Real Madrid: Ancelotti dà negativo al covid in PCR e si reca a Londra

Il contributo delle donne allo sport è molto prezioso, come dimostrano le 59 medaglie olimpiche vinte finora. Un totale di 7 donne hanno vinto medaglie ai Giochi di Tokyo.

Notizie correlate

Oltre al suo impegno per lo sport federato, Iberdrola ha una propria squadra di Ambassador, atleti d’élite con cui mira a dare potere alle donne e sensibilizzare sulla necessità di una società costruita sulle pari opportunità.

Si tratta di atlete di alto livello, tra cui Alexia Putellas, María Vicente, Ona Carbonell, Carolina Marín, Sandra Sánchez, Paula Badosa e Queralt Castellet, presenti all’evento, che ha vinto una medaglia d’argento ai Giochi invernali di Pechino e per la quale il presidente ha avuto parole di congratulazioni.

Articolo precedenteQuali banche europee hanno stretti legami con la Russia e cosa la Banca centrale europea ha imposto loro
Articolo successivoMWC 2022 – Huawei ha presentato FTTR, una soluzione per la casa e le PMI