Home Sport Il CIO non vuole russi nelle competizioni ufficiali

Il CIO non vuole russi nelle competizioni ufficiali

61
0

Lui Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Lunedì le sanzioni contro di lui sono state inasprite Russia e il suo collaboratore Bielorussia e ha consigliato a tutte le federazioni e agli organizzatori di tornei di non invitare o consentire “la partecipazione di atleti e funzionari russi e bielorussi alle competizioni internazionali”. Nel caso in cui ciò non sia possibile, il CIO consente loro di competere solo come atleti “neutri”. Questa nuova decisione arriva prima del Giochi Paralimpici di Pechinoche iniziano venerdì, e il cui comitato organizzatore non è stato ancora annunciato, e un giorno dopo la FIFA ha permesso alla Russia di partecipare alle partite ufficiali ma senza nome o bandiera.

“Il Comitato Esecutivo del CIO esorta le federazioni sportive internazionali e gli organizzatori di eventi sportivi di tutto il mondo a fare tutto ciò che è in loro potere per garantire che nessun atleta o ufficiale sportivo dalla Russia o dalla Bielorussia può partecipare sotto il nome di Russia o Bielorussia. I cittadini russi o bielorussi, individualmente o in squadra, devono essere accettati solo come atleti neutrali o squadre neutrali. Non devono essere visualizzati simboli, colori, bandiere o inni nazionali”.

Read:   Wolfsburg-Barça: classificazione umana delle nuove dee 'Cules'

Nessun comitato locale

Questa decisione significherebbe che non potrebbero partecipare al Paralimpiadi con il nome del suo comitato locale, come è accaduto di recente nel Olimpiadi invernali o la scorsa estate in Tokio. E va ben oltre la determinazione della FIFA, emessa domenica, che le ha permesso di giocare con il nome della propria federazione.

Notizie correlate

Il CIO è andato ben oltre nelle sue nuove sanzioni, dopo che venerdì scorso aveva già consigliato di ritirare dalla Russia tutti i tornei internazionali che aveva organizzato in questo 2022. È successo lo stesso giorno in cui ha perso la finale di Champions League e il Gran Premio di Formula Uno. Per ora, la Russia mantiene solo l’organizzazione del Mondiali di pallavolo maschileche si terrà ad agosto, anche se il campione in carica, la Francia, ha già annunciato che non viaggerà.

Read:   Come acquistare i biglietti per assistere alla finale di Champions League al Santiago Bernabéu di Madrid?

Il CIO ha anche ritirato l’ordine olimpico che aveva conferito al presidente Putin. Il provvedimento sanzionatorio ha colpito anche altri due leader russi. Uno era Dmitrij Chernyshenko, vice primo ministro della Federazione Russa, che aveva organizzato i Giochi di Sochi e che era legato allo scandalo del doping di stato alle Olimpiadi. E l’altro Dmitrij Kozak, Vice Capo di Stato Maggiore dell’Ufficio Esecutivo della Presidenza. Nella stessa dichiarazione, il CIO ha deciso di sostenere tutti gli atleti russi “che chiedono la pace”.

Articolo precedenteIl gigante delle spedizioni Maersk potrebbe sospendere tutte le consegne da e verso la Russia
Articolo successivoLa NASA sta cercando modi per mantenere in orbita la Stazione Spaziale Internazionale senza l’aiuto russo