Home Sport Il conto che Simeone teneva per Xavi

Il conto che Simeone teneva per Xavi

156
0

Non potrebbero essere più antagonisti come giocatori, e sicuramente le loro squadre sono antagoniste come allenatori. Parliamo di stili e priorità del calcio. Le differenze continuano. Sono stati sepolti, ma nella riunione che avrà luogo questa domenica, Diego Pablo Simeone verrà presentato con una fattura giallastra che teneva nel portafoglio dal 2016.

Simeone aspettava da sei anni Xavi per fare un commento che lo feriva. L’allenatore rojiblanco lo ha anticipato prima che entrambe le squadre si incontrassero sull’erba in un duello che il Barça ha definito la finale. “Questi sono tre punti vitali che valgono praticamente sei, perché ci metteremmo i quarti e li lasceremmo indietro”, ha analizzato Xavi, che ha raccolto il guanto che gli ha lanciato il suo collega.

“Xavi ha commentato nel 2016 che lo stile dell’Atlético non era per grandi squadre”, ha detto Simeone in una conferenza stampa prima del Sant Joan Despí. Ha detto che era nello show Universo Valdano.

“Ora avrà l’opportunità di poter mettere in campo tutto ciò che cerca, ciò che vuole, ciò che immagina e ciò che è cresciuto dalla sua culla a Barcellona”

Diego Simeone / Allenatore Atletico

“Ora avrà la possibilità, con l’arrivo di tanti calciatori, di poter mettere in campo tutto ciò che cerca, ciò che vuole, ciò che immagina e ciò che è cresciuto dalla sua culla a Barcellona”, ha affermato Simeone, che ha deriso le sue parole con lodi per addolcire lo sfondo delle sue osservazioni: “Mi piace come gioca il Barcellona”.

Un punto di superiorità

L’argentino è arrivato a dire che Xavi ha conosciuto una sola realtà nel calcio per aver sviluppato tutta la sua carriera nello stesso club. Simeone lo trattava con il punto di superiorità con la convinzione che Xavi aveva in quel servizio televisivo.

“Quando vivi con una sola situazione nella tua vita, non capisci altre situazioni”, ha detto Xavi. “Quando hai l’opportunità di voltarti e avere situazioni diverse nella tua vita, ti rendi conto che non tutto è una cosa”, ha detto Simeone di se stesso, lodando la propria capacità di adattamento.

“È molto rispettabile quello che pensa Xavi”, ha continuato, anche se vuole vedere come affronterà questo Barça impoverito nonostante gli acquisti degli attaccanti. “Ora avrà otto giocatori per tre posti, non è facile”, ha aggiunto, esortandolo a mantenere “lo stile Barcellona di una vita”.

Il merito della convinzione

Notizie correlate

Ed è quello che vuole Xavi, che ha difeso la tesi che pensava di aver presentato nel 2016. “Non credo che il Barça, i tifosi e l’ambiente abbiano capito l’idea di giocare per l’Atlético, non va bene”, ha detto. . “Non capirebbero che eravamo chiusi in un blocco sotto, con undici giocatori in area”, ha aggiunto, dando più argomenti e più sfumature.

“È legale, ovviamente puoi giocare come vuoi e vincere così. L’Atlético ce l’ha fatta: due campionati e vicinissimo alla Champions League. Non dico che non abbia meriti o che non sia competitivo e che non lo ammiri come allenatore per aver convinto i suoi giocatori a correre e difendere sul muro basso. Non è una critica. Non è il nostro stile. E tu [los periodistas] saresti il ​​primo a criticarlo”.

Articolo precedenteIran e Russia formeranno un gruppo congiunto per sviluppare il commercio di prodotti agricoli
Articolo successivoNon c’è da stupirsi che sia una ragazza adolescente. David Beckham afferma che Victoria ha mangiato la stessa cosa ogni giorno per 25 anni