Home Economia Il Giappone si unisce all’UE e agli Stati Uniti nel bloccare le...

Il Giappone si unisce all’UE e agli Stati Uniti nel bloccare le banche SWIFT russe. “Le violenze sconsiderate hanno un prezzo alto”

74
0

Le nuove misure punitive del Giappone includono il congelamento dei beni del presidente russo Vladimir Putin e di altri funzionari nel suo ramo esecutivo, oltre al blocco dei conti di una serie di società e istituzioni finanziarie russe.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida domenica ha annunciato ulteriori sanzioni volte a “mostrare alla Russia che i suoi sconsiderati atti di violenza hanno un prezzo elevato”, ha riferito Agerpres.

“Le relazioni della comunità internazionale con la Russia non possono essere le stesse di prima”, ha aggiunto Kishida, che ha condannato ancora una volta l'”aggressione” della Russia contro l’Ucraina.

La terza economia più grande del mondo si unisce ai leader di UE, Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Canada e Stati Uniti, che hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui si impegnano a coordinarsi per intraprendere azioni restrittive contro la Russia.

Read:   La Russia annulla l'emissione di titoli di Stato per facilitare la stabilizzazione del mercato. Rublo al livello più basso da settimane

L’esclusione degli enti russi dalla Society for Global Interbank Financial Telecommunications – SWIFT arriva dopo intense consultazioni avvenute nei giorni scorsi tra Usa e Paesi europei, alcuni dei quali hanno nutrito dubbi sul provvedimento.

Il sistema di transazione SWIFT è la base dell’architettura finanziaria globale ed è utilizzato da 11.000 banche in 200 paesi o territori per effettuare bonifici.

Secondo un’analisi Reuters, la decisione degli alleati occidentali di bloccare l’accesso ad alcune banche russe nel sistema di pagamento SWIFT infliggerà un duro colpo economico, che colpirà sia le aziende russe che l’intera economia.

Le banche russe, a cui è stato negato l’accesso a SWIFT, troveranno più difficile comunicare con i colleghi a livello internazionale, anche in paesi amici come la Cina, rallentando il commercio internazionale e rendendo le transazioni più costose.

Read:   Anteprima sul mercato delle auto: le vendite di auto elettriche hanno superato per la prima volta il diesel

L’esclusione delle banche da SWIFT potrebbe incoraggiare il “trasferimento” di società ed entità russe ai servizi di banche non autorizzate nel tentativo di accedere al sistema finanziario globale, ha affermato un esperto, aggiungendo che l’impatto sarà probabilmente devastante per l’economia e i mercati russi .

Le sanzioni potrebbero colpire fortemente il rublo già lunedì con l’apertura dei mercati, ha affermato Sergey Aleksashenko, ex vicepresidente della banca centrale russa. Ciò porterebbe alla scomparsa di molte importazioni dalla Russia, ha aggiunto.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteEnormi code agli sportelli bancomat di Mosca e di altre città russe dopo che nuove sanzioni finanziarie hanno imposto VIDEO
Articolo successivoKate Middleton, come non l’avevo mai vista. Immagine insolita con la duchessa di Cambridge