Home Sport Il Madrid non concede a Tenerife un’opzione in semifinale

Il Madrid non concede a Tenerife un’opzione in semifinale

71
0

Non ha lasciato il Madrid il minimo margine di sorpresa e ha vinto eIl biglietto per la finale di Coppa chiaramente per il nono anno consecutivo. Lenovo Tenerife Ci ha provato, ma il suo arsenale è molto più limitato della sua squadra Lascialache nei primi 20 minuti ha segnato 10 delle sue 14 triple finali, aprendo un più che comodo distacco all’intervallo, che si è allargato solo nella ripresa (94-74).

È apparso all’ingresso Taylor, con tre triple a colpo sicuro nel primo quarto. Si è unito Thompson, con nove punti consecutivi nella seconda. E prima del riposo, Rudy Fernandez si aggiunse alla festa, moltiplicando i corsi d’acqua per Tenerife, di cui si era già visto e voluto ridurre l’impatto Tavares. L’esterno maiorchino, con problemi fisici prima di arrivare a Granada, ha finito per sentirsi a suo agio e lasciare minuti di qualità.

Lasciala una piccola rivoluzione è stata segnata lasciando fuori dal richiamo una delle sue basi, Williams-Goss, che non ha solo trovato continuità nei sistemi bianchi, a cui dare input Ponte, già recuperato. E ha anche rinunciato Heurtel nel quintetto titolare, di lasciare la direzione della forma collegiale in Causeur e Abalde. Il gioco non è andato storto e Heurtel è arrivato con il copione della partita scritto.

Read:   Il boia dell'Eintracht del Betis incrocia il Barça in Europa League

Monologo bianco

frutteti, con problemi fisici nei quarti di finale, ha provato a tirare il suo. Ma con la guida della base brasiliana e il lavoro interno di Shermadini non ha raggiunto la squadra di Tenerife, che ha perso un ruolo maggiore di Wiltjer e Doornejkamp per aprire il campo.

Notizie correlate

La seconda parte è stata, poco meno di un monologo per la squadra di Madrid, con Edy Tavares diventare una forza inarrestabile all’interno dell’area, però Pera Gli diede molti minuti di riposo. I bianconeri sono entrati nell’ultimo periodo con 18 punti di margine (73-55) e la certezza che la battaglia fosse stata risolta in anticipo. Ciò ha permesso al Real Madrid di affrontare l’ultimo tratto con il freno a mano tirato, ha dato la possibilità di farlo Heurtel per rafforzare la sua fiducia, ea Laso per concentrarsi più sulle rotazioni che sulla partita, riservando energie per la battaglia finale che lo attende questa domenica.

Read:   L'Espanyol gioca contro il Betis "de Champions"

Real Madrid, 94 – Lenovo Tenreife, 74

Real Madrid: Causeur (5), Taylor (12), Abalde (7), Yabusele (5) e Tavares (15) -iniziale cinque-, Deck (2), Hanga (3), Rudy Fernández (8), Heurtel (12), Poirier (12), Llull (2) e Thompkins (11).

Lenovo Tenerife: Huertas (12), Salin (6), Todorovic (12), Doornekamp (2) e Shermadini (14) -quintetto di partenza-, Sastre (6), Wiltjer (9), Guerra (6), Sulejmanovic (-), Borg (7), Smith (-) e Rodriguez (-).

Arbitri: Carlos Peruga, Benjamín Jiménez e Óscar Perea. Non rimosso.

Parziale: 26-20; 24-18; 23-17; 21-19

Incidenti: Prima semifinale della Copa del Rey di basket di Granada giocata al Palacio Municipal de Deportes davanti a 6.918 spettatori

Articolo precedenteCade Cunningham regala alla squadra di Barry le stelle del futuro
Articolo successivoCadice e Getafe pareggiano una partita intensa