Home Sport Il Madrid spera di estendere la sua ascesa con un altro passo...

Il Madrid spera di estendere la sua ascesa con un altro passo verso il titolo

43
0

Cinque giorni dopo la sua eroica rimonta contro il Paris Saint Germain in Champions League, il Real Madrid affrontare un altro appuntamento Terrenia in Lega. È vero che il successo europeo è stato solo il avanzare alle stanze di una competizione di livello enorme, ma che abbatte la squadra di Mbappé, Messi e Neymar restituito al club bianco quella sensazione di epico che è così eccitante tra le meringhe.

Molto più vicino è uno scudetto possono rimettersi in carreggiata molto presto. E lui Madrid vince questo lunedì (ore 21.00) nella sua visita al Maiorca trarrebbero vantaggio 10 punti al Sivigliache ha potuto pareggiare solo questa domenica a Vallecas (1-1), contro il classico Bernabéu Barca all’orizzonte.

Tre avvertimenti

“Nella squadra e nel club non c’è euforia. Stiamo ancora gareggiando in Champions League, ma lunedì c’è un’altra partita. Madrid è abituata guarda avanti E’ la nostra storia”, ha detto Carlo Ancelotti, che ha riconosciuto il Emozione per il successo europeo. Significava molto a livello emotivo. Sono molto felice di vedere la felicità di tutti i tifosi del Madrid”.

Read:   Márquez vivrà a Madrid per riprendersi dal braccio

Con la possibilità di darne un altro passo importante verso il titolo e tutto lo staff a disposizione, il tecnico pesa per togliere i suoi migliori undici, pur sapendo di avere tre titolari con quattro gialli. Mendy, Casemiro e Militao sono avvertiti. Se vedessero una carta non giocherebbero il classico.

I primi due hanno già saltato la partita con il PSG a causa di una sanzione, quindi dovrebbero giocare. “Non vedo nessun giocatore stanco. Maiorca sta combattendo per il suo obiettivi e darà il meglio di sé. Le partite di campionato dimostrano che c’è molto equilibrio“Aggiunse Carletto.

Notizie correlate

Articolo precedenteYarmolenko, gol, vittoria, emozioni e lacrime al West Ham-Aston Villa
Articolo successivoIl Barça dimentica l’inciampo europeo battendo un debole Betis