Home Economia Il prezzo del petrolio ha raggiunto il livello più basso in due...

Il prezzo del petrolio ha raggiunto il livello più basso in due settimane

67
0

Secondo la fonte citata, il prezzo di un barile di greggio Brent nel Mare del Nord è sceso del 4,4% a 102,16 $, mentre il prezzo di un barile di greggio WTI statunitense è sceso del 4,58% a 98,43 $, scambiando per il primo tempo dal 1 marzo sotto $ 100.

Lunedì, entrambe le quotazioni sono scese di oltre il 5%.

“Le aspettative di sviluppi positivi nei colloqui tra Russia e Ucraina hanno fatto sperare in un allentamento delle restrizioni sul mercato globale del greggio. Le nuove restrizioni della Cina hanno sollevato preoccupazioni per un rallentamento della domanda “, ha affermato Toshitaka Tazawa, analista di Fujitomi Securities Co Ltd.

La Cina ha riportato 5.280 casi di COVID-19 nelle ultime 24 ore, il numero più alto dalla prima ondata epidemica all’inizio del 2020. Negli ultimi giorni, decine di milioni di paesi più popolosi del mondo sono stati colpiti, messi in quarantena in casa, soprattutto nel metropoli tecnologica di Shenzhen (sud), alle porte di Hong Kong.

Read:   WP: Le sanzioni contro la Russia stanno interrompendo le catene di approvvigionamento globali. Secondo la pubblicazione, il costo del trasporto è aumentato notevolmente a causa dell'aumento dei prezzi del carburante

Funzionari statunitensi hanno avvertito la Cina di non fornire aiuti militari o finanziari alla Russia. Ma l’India potrebbe accettare l’offerta della Russia di acquistare petrolio greggio o altre materie prime, hanno affermato due funzionari indiani, segno che Delhi vuole continuare le relazioni con il suo partner commerciale chiave.

“Anche in caso di un accordo di cessate il fuoco, il prezzo del petrolio rimarrebbe alto, con l’Occidente che cerca ancora di isolare Mosca attraverso sanzioni, che limiteranno l’offerta del mercato petrolifero globale”, ha avvertito l’economista Tsuyoshi Ueno. Istituto.

Il capo dell’Agenzia internazionale per l’energia (AIE), Fatih Birol, lunedì ha invitato i produttori di petrolio a pompare di più per stabilizzare i mercati colpiti dall’invasione russa dell’Ucraina.

Read:   Xiaomi accusa i massimi dirigenti di aver affrontato minacce di violenza fisica nelle indagini sui crimini finanziari indiani

All’inizio di questo mese, gli stati membri dell’Agenzia internazionale per l’energia hanno deciso di rilasciare 60 milioni di barili di petrolio dalle loro riserve strategiche per abbassare i prezzi. Secondo la fonte citata, lunedì l’Aie ha assicurato che continuerà l’operazione, se “le condizioni saranno mantenute o peggioreranno”.

“Ogni produttore di petrolio responsabile deve immettere più petrolio sul mercato”, ha detto Birol in una conferenza sull’energia.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteXiaomi ha annunciato il lancio globale della nuova serie Xiaomi 12. Specifiche e prezzi
Articolo successivoÈ morto il cantante R&B Timmy Thomas, noto soprattutto per aver cantato “Why Can’t We Live Together”.