Home Economia Invasione dell’Ucraina: effetti devastanti per i russi comuni

Invasione dell’Ucraina: effetti devastanti per i russi comuni

86
0

La Banca di Russia cerca disperatamente di alleviare lo shock delle sanzioni annunciate dalla comunità internazionale: ha raddoppiato i tassi di interesse e ha chiesto agli esportatori di vendere l’80% della loro valuta per frenare il deprezzamento del rublo e l’inflazione

Il rublo russo è crollato lunedì mattina in seguito alla pubblicazione delle sanzioni dell’UE (intorno alle 8.00). Pertanto, il rublo russo si è deprezzato del 30% rispetto al dollaro USA, da 83 rubli per dollaro venerdì a 117 rubli per dollaro ieri mattina.

Alle 14.00, la Banca di Russia ha pubblicato sul suo sito web il tasso di cambio ufficiale per il dollaro – 93,56 rubli/dollaro e per l’euro – 104,48 rubli/euro.

Le aziende sono crollate alla Borsa di Londra

Ieri mattina invece la Banca di Russia ha annunciato che la Borsa di Mosca aprirà con un ritardo di sette ore, alle 15.00 rispetto alle 10.00 del solito, ma ciò non è più successo.

Al contrario, le società russe quotate alla Borsa di Londra sono effettivamente crollate, scendendo anche di oltre il 75%. Pertanto, le azioni Sberbank SBER hanno registrato a un certo punto un meno del 75,11%, Lukoil LKOD, – 59,42%, Rosneft Oil ROSN, – 44,25%, Gazprom Neft GAZ, – 27,98%, PhosAgro PHOR, – 55,83%.

La Banca di Russia ha raddoppiato il tasso di interesse chiave

Sempre ieri, il Consiglio di amministrazione della Banca di Russia ha deciso di aumentare il tasso di interesse chiave dal 10,5% al ​​20% all’anno a partire dal 28 febbraio, per sostenere la stabilità finanziaria e dei prezzi e proteggere i risparmi dei cittadini dal deprezzamento. Questo è un massimo storico del tasso chiave, con un record precedente del 17% a dicembre 2014.

“Le condizioni estere per l’economia russa sono cambiate radicalmente. L’aumento del tasso chiave garantirà che i tassi sui depositi salgano ai livelli richiesti per compensare i maggiori rischi di deprezzamento e inflazione. Ciò è necessario per sostenere la stabilità finanziaria e dei prezzi e per proteggere le economie dei cittadini dal deprezzamento”, ha affermato la Banca di Russia in una nota.

Altre decisioni chiave sui tassi saranno prese tenendo conto dei rischi posti dalle condizioni esterne e interne e dalla reazione dei mercati finanziari, nonché dai movimenti dell’inflazione reale e prevista rispetto all’obiettivo e dagli sviluppi economici nel periodo di previsione, hanno affermato i funzionari della banca russa. .

La Russia vuole comprare oro

La banca centrale russa ha annunciato domenica una serie di misure a sostegno dei mercati interni, mentre si sforza di affrontare le crescenti conseguenze delle severe sanzioni occidentali annunciate nel fine settimana come misure contro l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca, secondo Reuters.

La banca centrale ha dichiarato che riprenderà ad acquistare oro dal mercato interno, avvierà un’asta di riscatto illimitata e allenterà le restrizioni sulle posizioni valutarie aperte delle banche.

Ha inoltre ampliato la gamma di titoli che possono essere utilizzati come garanzia per ottenere prestiti e ha ordinato agli operatori del mercato di rifiutare le offerte di clienti stranieri per vendere titoli russi.

Le misure sono arrivate dopo che gli alleati occidentali hanno inasprito le sanzioni sabato, adottando misure per escludere le principali banche russe dal principale sistema di pagamento globale SWIFT e hanno annunciato ulteriori misure per limitare l’uso da parte di Mosca di 630 miliardi di dollari di riserve per indebolire le sanzioni.

Alle aziende è stato ordinato di vendere l’80% della valuta

In un altro tentativo di fermare il deprezzamento del rublo, la Banca centrale russa e il Ministero delle finanze hanno annunciato di aver deciso congiuntamente di ordinare alle società esportatrici russe di vendere l’80% dei loro guadagni in valuta estera sul mercato.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteIl gesto con cui Diana ha umiliato la famiglia reale. La principessa Margaret non l’ha mai perdonata
Articolo successivoCosa si nasconde dietro il trasferimento di Abramovich al Chelsea?