Home Economia La Commissione Europea ha approvato il piano di aiuti della Spagna per...

La Commissione Europea ha approvato il piano di aiuti della Spagna per compensare le imprese ad alta intensità energetica. Di quali fondi trarranno vantaggio

37
0

“Questo regime di aiuti da 2,9 miliardi di euro consente alla Spagna di ridurre il rischio che le industrie ad alta intensità energetica spostino la loro produzione in luoghi con obiettivi climatici meno ambiziosi rispetto all’UE”, ha affermato la vicepresidente della Commissione europea responsabile per il cambiamento climatico. , informa Agerpres.

Il funzionario europeo ha aggiunto che questo sistema “promuoverà” una decarbonizzazione economicamente vantaggiosa dell’economia, in linea con gli obiettivi del Patto verde “e proteggerà la concorrenza nel mercato unico”.

Le misure proposte dalla Spagna, e ora approvate dall’esecutivo Ue, coprono “parte dei prezzi dell’energia elettrica derivati ​​dall’impatto dei prezzi del carbonio sui costi di generazione dell’energia elettrica (denominati” costi di emissione indiretta “) ipotizzati per il periodo 2021-2030”, ha aggiunto. detto Commissione.

Read:   La Commissione europea elimina tutte le tasse e le quote sulle esportazioni ucraine per un anno. Inoltre, i dazi antidumping sono sospesi

Il regime di aiuti mira a ridurre il rischio di “rilocalizzazione delle emissioni di carbonio”, ovvero la delocalizzazione della produzione in paesi extra UE con politiche ambientali meno stringenti, ha affermato l’esecutivo dell’UE, aggiungendo che “gli aiuti sono limitati al minimo necessario e non avrebbero avuto negativi ingiustificati effetti sulla concorrenza e sugli scambi nell’UE”.

Oltre ai settori summenzionati, l’aiuto è destinato anche a settori quali, tra gli altri, il piombo, lo zinco, lo stagno, la raffinazione del petrolio e la produzione di metalli non ferrosi.

“Questi settori devono far fronte a notevoli costi dell’elettricità e sono particolarmente esposti alla concorrenza internazionale”, ha affermato la Commissione.

L’aiuto sarà concesso alle imprese ammissibili compensando parzialmente i costi delle emissioni indirette sostenute nell’anno precedente nell’ambito dell’European Emissions Trading Scheme ETS, a cui si aggiungerà un pagamento finale da versare nel 2031.

Read:   Le autorità tedesche hanno redatto un disegno di legge per accelerare la costruzione di terminali GNL

L’importo massimo dell’aiuto sarà generalmente pari al 75% dei costi delle emissioni indirette sostenute, ma in alcuni casi potrebbe essere superiore.

Le aziende che vogliono optare per una compensazione dovranno seguire alcune raccomandazioni di audit energetico.

Inoltre, dovranno coprire almeno il 30% del consumo di elettricità da fonti diverse dal carbonio, o investire almeno il 50% dell’importo dell’aiuto in progetti che portino a “riduzioni sostanziali” delle emissioni.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteIl caffè può causare sonnolenza? A quali condizioni?
Articolo successivoCamilla, la moglie del principe Carlo di Gran Bretagna, confermata a febbraio con il nuovo coronavirus, annulla un viaggio