Home Economia La Francia registra esportazioni record di vino e alcolici nel 2021. Aumento...

La Francia registra esportazioni record di vino e alcolici nel 2021. Aumento delle consegne nel più grande mercato estero

72
0

Secondo la fonte citata, i risultati arrivano dopo che gli Stati Uniti hanno rinunciato alle tariffe aggiuntive imposte su vino e alcolici in Francia e alla ripresa dell’economia dopo la pandemia di COVID-19.

Così, anche le vendite di vino e liquori all’estero, la seconda categoria di esportazione per la Francia dopo l’industria aerospaziale, sono aumentate in volume, raggiungendo 203 milioni di casse con 12 bottiglie, con un anticipo dell’11% rispetto al 2020 e del 4% rispetto al 2019, riferisce Agerpres.

Le consegne negli Stati Uniti, il più grande mercato estero francese per vino e alcolici, sono aumentate del 34% lo scorso anno a 4,1 miliardi di euro dopo la sospensione delle sanzioni a marzo, ha affermato il FEVS.

Rispetto al 2019, le esportazioni verso il mercato statunitense sono aumentate del 10%.

Ma le esportazioni francesi di vino e alcolici nel 2022 e nel 2023 potrebbero essere influenzate da una minore produzione dopo che i vigneti sono stati devastati dal gelo in primavera, avverte il presidente della FEVS Cesar Giron.

Read:   La fiera di Hannover è stata posticipata ai primi di giugno. Doveva svolgersi ad aprile

L’anno scorso la produzione totale di vino è diminuita del 23%, dato che nella famosa regione del Beaujolais è stata raccolta solo la metà del volume medio e nella zona di Bordeaux la produzione è diminuita di un quarto.

Altri dati pubblicati lunedì mostrano che i produttori francesi di champagne hanno stabilito un nuovo record di vendite lo scorso anno, superando il precedente record stabilito nel 2019, poiché il rilancio delle restrizioni introdotte nel contesto della pandemia ha portato a esportazioni esplosive, soprattutto negli Stati Uniti.

L’Unione dei produttori di Champagne (UMC) ha annunciato che nel 2021 le vendite sono salite a un record di 5,7 miliardi di euro, il 14% in più rispetto al precedente record di 5 miliardi di euro stabilito prima della pandemia.

Read:   La Francia potrebbe implementare un sistema di buoni pasto per aiutare le famiglie a basso reddito nel contesto dell'aumento dei prezzi dei generi alimentari

Il presidente dell’Unione dei produttori di Champagne (UMC), Jean-Marie Barillere, ha sottolineato che le vendite sono state incrementate dal fatto che bere champagne a casa era più economico che al ristorante e che lo champagne poteva essere ordinato online.

Queste vendite record sono una buona notizia per i coltivatori, che nel 2021 hanno affrontato il peggior raccolto degli ultimi 40 anni dopo che i loro vigneti sono stati devastati dal gelo e dalla muffa.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteProgramma e dove vedere Champions League Inter-Liverpool e Salisburgo-Bayern
Articolo successivoIl calciatore Thomas Müller, accusato di crudeltà verso gli animali con i suoi cavalli