Home Salute La maggior parte degli effetti collaterali dei vaccini a base di mRNA...

La maggior parte degli effetti collaterali dei vaccini a base di mRNA sono “lievi e temporanei” – studio

87
0

Dei 340.522 casi di effetti collaterali segnalati tra dicembre 2020 e giugno 2021 nel Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS), il 92% (313.499) “non era grave”, mentre meno dell’1% dei partecipanti allo studio ha ricevuto assistenza medica dopo la vaccinazione, secondo Agerpres.

I sintomi più comuni erano mal di testa (20% dei casi), affaticamento (17%), febbre (16%), brividi (16%) e dolore (15%).

Solo il 6,6% degli effetti collaterali segnalati è stato classificato come “gravi”, il più comune dei quali era la “mancanza di respiro”, di cui 4.175 partecipanti allo studio hanno affermato di aver sofferto.

“L’alto tasso di vaccini di emergenza COVID-19, soprattutto negli anziani, non ha precedenti”, ha affermato l’autore principale dello studio David Shay, membro dei Centers for Disease Control and Prevention.

Read:   Il dottor Vasi Rădulescu ammette di aver pubblicato articoli plagiati sul suo sito web. Frode, provata da un laureato in medicina VIDEO

“Il monitoraggio della sicurezza dei vaccini COVID-19 è stato il più completo mai condotto nella storia degli Stati Uniti. I due sistemi di sorveglianza complementari utilizzati per questo studio dovrebbero aumentare la fiducia che i vaccini mRNA siano sicuri”, ha affermato Hannah Rosenblum, coautrice del studia.

Secondo lei, “i vaccini sono lo strumento più efficace” per prevenire forme gravi di COVID-19. “I benefici dell’immunizzazione in termini di prevenzione di malattie gravi e morte sono fortemente a favore della vaccinazione”, ha affermato Rosenblum.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteAnche l’Ungheria non sostiene le sanzioni contro il settore energetico russo
Articolo successivoChe impatto ha la guerra in Ucraina sulla fornitura di gas russo all’Europa e come sono diventati oggetto di ricatti reciproci tra potenze?