Home Economia La metà della valuta estera e delle riserve auree russe sono state...

La metà della valuta estera e delle riserve auree russe sono state congelate. Funzionario russo: “La partnership con la Cina aiuterà a ridurre l’impatto delle sanzioni”

43
0

Il funzionario ha anche affermato che la Russia rafforzerà anche la cooperazione commerciale con la Cina.

“Abbiamo parte delle nostre riserve di oro e valuta estera in yuan cinesi. E vediamo quale pressione i paesi occidentali stanno esercitando sulla Cina per limitare il commercio reciproco con la Cina. Certo, c’è pressione per limitare l’accesso a queste riserve”, ha detto a News.ro il ministro delle finanze russo, Anton Siluanov.

“Ma credo che la nostra partnership con la Cina continuerà a permetterci di mantenere la cooperazione che abbiamo raggiunto e non solo di mantenerla, ma anche di farla crescere in un ambiente in cui i mercati occidentali stanno chiudendo”, ha continuato.

Gli stati occidentali hanno imposto sanzioni senza precedenti al sistema finanziario e aziendale russo in seguito all’invasione dell’Ucraina del 24 febbraio, che lo stato russo chiama “operazione militare speciale”.

Read:   La Spagna limiterà temporaneamente il prezzo del gas di riferimento

Secondo Reuters, le dichiarazioni di Siluanov in un’intervista televisiva sono la dichiarazione più chiara di Mosca fino ad oggi che cercherà aiuto dalla Cina per attutire l’impatto delle sanzioni.

I due paesi hanno recentemente rafforzato la loro cooperazione, poiché entrambi hanno subito forti pressioni da parte dell’Occidente a causa di violazioni dei diritti umani e altri problemi.

Il 4 febbraio il presidente russo Vladimir Putin e il presidente cinese Xi Jinping si sono incontrati a Pechino per annunciare una partnership strategica, che secondo loro è per contrastare l’influenza degli Stati Uniti. I due leader hanno descritto la partnership come un’amicizia sconfinata.

Le sanzioni sulle riserve russe sono una delle misure più drastiche applicate all’economia russa.

Read:   Airbnb offre alloggi gratuiti in Romania per i rifugiati ucraini

Un mese fa, Siluanov ha affermato che la Russia sarebbe stata in grado di resistere alle sanzioni imposte a causa delle abbondanti riserve e ha persino pensato di offrire eurobond agli investitori stranieri una volta diminuita la volatilità del mercato.

Il funzionario russo ha anche affermato che le sanzioni hanno congelato circa 300 miliardi di dollari dei 640 miliardi di dollari che la Russia aveva nelle sue riserve auree e valutarie.

Siluanov ha anche affermato che la Russia adempirà ai propri obblighi statali e pagherà rubli ai detentori del debito fino allo scongelamento delle riserve statali.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteGli utenti di Instagram in Russia hanno annunciato che il servizio verrà chiuso a mezzanotte di domenica
Articolo successivoLaporta suggerisce che il Barça si dimetterà dalla firma di Haaland