Home Technologia La NASA apre un mostro preso dalla luna 50 anni fa

La NASA apre un mostro preso dalla luna 50 anni fa

63
0

Nonostante siano trascorsi 50 anni dalle missioni Apollo sulla Luna, alcuni mostri sono stati finora tenuti sigillati, per poter beneficiare di analisi più complesse dovute all’evoluzione della tecnologia.

Il direttore della scienza planetaria della NASA Lori Glaze ha affermato che la NASA “sapeva che la scienza e la tecnologia si sarebbero evolute, consentendo agli scienziati di studiare i materiali in nuovi modi, per rispondere a domande sul futuro”, riferisce Hotnews.

Il mostro attualmente aperto, chiamato 73001, è stato raccolto dagli astronauti Eugene Cernan e Harrison Schmitt nel 1972 durante la missione Apollo 17. Il mostro può contenere gas o sostanze volatili.

Gli scienziati vogliono estrarre i gas dal campione per un’analisi dettagliata utilizzando tecniche di spettrometria.

Read:   Samsung lancia il processore Exynos 2200 con GPU Xclipse e architettura AMD RDNA 2

Il processo di estrazione del gas dal mostro raccolto sulla luna non è molto semplice. In primo luogo, all’inizio di febbraio, il tubo di protezione esterno è stato rimosso. Verso la fine del mese è iniziato un processo durato diverse settimane, in cui è stato perforato il tubo principale per la raccolta del gas nel campione. Solo allora la roccia verrà estratta e rotta per essere studiata da scienziati in vari campi.

Oltre a questo mostro, sono rimasti solo tre mostri lunari sigillati raccolti dalla luna.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteLa Russia sospende una serie di esportazioni fino a fine anno per contrastare le sanzioni: stiamo attraversando uno shock e cerchiamo di minimizzare gli effetti negativi
Articolo successivoÈ probabile che la guerra in Ucraina porti l’inflazione a un livello “notevolmente più alto” in Europa, secondo il presidente della Banca centrale europea