Home Economia La Russia avverte l’UE dell’aumento dei prezzi dell’energia. Ufficiale: “Abbiamo forniture...

La Russia avverte l’UE dell’aumento dei prezzi dell’energia. Ufficiale: “Abbiamo forniture più sostenibili e nervi più forti”

56
0

Secondo la fonte citata, Nikolai Kobrinets ha affermato che la Russia è un fornitore affidabile di energia, ma pronta a un duro confronto nel settore se necessario. il funzionario non ha fornito dettagli su ciò che potrebbe comportare il confronto.

Ha anche affermato che la situazione dei mercati energetici globali porterà l’UE a pagare almeno tre volte di più per petrolio, gas ed elettricità, informa Agerpres.

“Non credo che l’Unione europea ne trarrebbe vantaggio: abbiamo forniture più sostenibili e nervi più forti”, ha detto Kobrinet a Interfax.

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato giovedì che il suo paese ha mantenuto le sue esportazioni di energia nonostante il conflitto in Ucraina e le sanzioni occidentali, affermando che la Russia non è da biasimare per gli attuali aumenti dei prezzi, informano AFP e TASS.

“Stiamo rispettando tutti i nostri obblighi di fornitura di energia”, ha detto Putin in una riunione del governo.

Putin ha insistito sul fatto che le consegne di energia all’Europa stanno avvenendo come prima e che “il sistema di trasporto del gas dell’Ucraina è alimentato al 100%”, con il gasdotto che è una delle arterie chiave per l’approvvigionamento del continente europeo. le condizioni in cui il 30% del il gas consumato in Europa proviene dalla Russia.

Read:   Il ministro dell'Economia tedesco dice che il suo Paese sarà "più povero" a causa della guerra in Ucraina: "Siamo pronti a pagare questo prezzo"

Secondo Vladimir Putin, l’aumento dei prezzi del gas e del petrolio sui mercati mondiali non ha nulla a che fare con la Russia, sebbene questi prezzi abbiano raggiunto livelli record dopo che le forze russe sono entrate in Ucraina.

“I prezzi stanno aumentando lì (in Europa), ma non è colpa nostra, è il risultato dei loro stessi errori di calcolo, non posso biasimarli”, ha detto.

Vladimir Putin ha anche avvertito di un ulteriore aumento dei prezzi dei fertilizzanti, “se la Russia continua ad essere nei guai”.

La Russia e la Bielorussia sono alcuni dei maggiori fornitori mondiali di fertilizzanti minerali, ha affermato Putin, aggiungendo che la Russia onorerà tutti i contratti per la consegna di fertilizzanti ai “paesi amici”.

Read:   Siemens si ritira dalla Russia dopo la guerra in Ucraina

Nello stesso contesto, il presidente Putin ha espresso la sua convinzione che le sanzioni contro la Russia sarebbero state comunque adottate. “Non ho dubbi che queste sanzioni sarebbero state comunque introdotte, proprio come le sanzioni sono state introdotte per molti, molti anni”, ha affermato.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affermato questa settimana che è “imperativo” per i paesi europei liberarsi della dipendenza dal gas russo, soprattutto se la guerra iniziata dall’amministrazione di Mosca in Ucraina dovesse continuare per un periodo più lungo. , quattro paesi del continente europeo, inclusa la Repubblica di Moldova, dipendono per oltre il 15% dalle risorse energetiche importate dalla Russia.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteL’Ucraina vieta le esportazioni di fertilizzanti. Qual è il motivo e per quali tipi si applica il divieto
Articolo successivoXavi: “Non penso al Galatasaray, penso all’Osasuna”