Home Economia La Russia considera le “importazioni parallele” per sopperire alla mancanza di prodotti...

La Russia considera le “importazioni parallele” per sopperire alla mancanza di prodotti delle aziende che si sono ritirate dal Paese

45
0

“Le importazioni parallele sono definite come scambi di merci, effettuati al di fuori del sistema di distribuzione ufficiale istituito da una determinata impresa. Attraverso il proprio sistema di distribuzione, le imprese possono creare differenze di prezzo tra paesi diversi sfruttando le differenze nazionali nel comportamento dei consumatori.

I “commercianti paralleli” acquistano i prodotti nei paesi in cui i prezzi sono i più bassi e li rivendono nei paesi in cui sono i più alti. Il flusso di prodotti così creato è chiamato “commercio parallelo”. A volte è chiamato “arbitrato”, secondo il Consiglio della concorrenza.

In particolare, la Russia sta valutando la possibilità di consentire ai rivenditori di importare prodotti senza il permesso del proprietario del marchio, secondo il regolatore russo della concorrenza, dopo che i marchi globali hanno interrotto le vendite o le esportazioni a causa dell’invasione dell’Ucraina, riferisce news.ro.

Read:   XTB: In che modo l'aggressione della Russia potrebbe influenzare i mercati azionari e quali strumenti vale la pena perseguire

Consentire “importazioni parallele” riflette il modo in cui il settore al dettaglio russo è stato sconvolto dalle sanzioni economiche occidentali e dalle decisioni di società internazionali come H&M e Nike di limitare le sue operazioni in Russia.

Il Servizio federale antimonopoli (FAS) ha annunciato che il suo capo ha incontrato il direttore del principale rivenditore online russo, Wildberries, dove è stata discussa la legalizzazione delle importazioni parallele.

Entrambe le parti erano fiduciose che la misura sarebbe stata positiva per i consumatori e le imprese russe.

La FAS ha affermato di aver preparato bozze di regolamenti sulle importazioni parallele – a volte chiamate “importazioni grigie” – che sono in discussione dal governo.

“L’iniziativa FAS che consente le importazioni parallele sarà un’efficace misura di sostegno … Le piccole e medie imprese potranno importare legalmente merci estere senza richiedere permessi aggiuntivi e il consumatore avrà accesso a una gamma più ampia di merci .alta qualità a prezzi ragionevoli “, ha affermato in una nota l’amministratore delegato di Wildberries Tatyana Bakalchuk.

Read:   S&P ha escluso le obbligazioni di Russia e Bielorussia da 11 indici

“Questo è particolarmente importante per beni socialmente importanti, come medicinali, cibo e prodotti per l’infanzia”, ​​ha aggiunto Bakalchuk.

Il governo russo ha proposto una serie di misure di sostegno per cercare di sostenere la sua economia di fronte alle sanzioni occidentali sul conflitto in Ucraina. Tuttavia, il Cremlino sta affrontando la peggiore crisi economica dalla caduta dell’Unione Sovietica nel 1991.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteL’inno nazionale ucraino suona a Belgrado in onore di Mahuchikh
Articolo successivoLeclerc e Ferrari si iscrivono alla festa della F1 in Bahrain