Home Economia La Russia ha aumentato le tariffe sulle esportazioni di legname e ha...

La Russia ha aumentato le tariffe sulle esportazioni di legname e ha chiuso diversi valichi di frontiera. L’UE contesta le restrizioni imposte all’OMC

114
0

“Le restrizioni all’esportazione consistono in un aumento significativo dei dazi all’esportazione su alcuni prodotti del legno e in una drastica riduzione del numero di valichi di frontiera attraverso i quali possono avvenire le esportazioni di legname”, ha affermato venerdì la Commissione europea.

Le restrizioni della Russia sono estremamente dannose per l’industria della lavorazione del legno dell’UE, che fa affidamento sulle esportazioni dalla Russia, e creano una notevole incertezza nel mercato mondiale del legname. Dall’ottobre 2020, quando le autorità di Mosca hanno annunciato queste misure, l’UE ha intrattenuto diversi colloqui senza successo con la Russia. Le misure sono entrate in vigore nel gennaio 2022.

Read:   L'uomo d'affari più ricco della Russia avverte il Cremlino che la decisione di confiscare i beni delle società occidentali significherebbe una battuta d'arresto di 100 anni

In particolare, l’UE contesta:

Aumento dei dazi all’esportazione su alcuni prodotti del legno:

All’interno dell’OMC, la Russia si è impegnata ad applicare tasse all’esportazione fino al 13% o al 15% su determinate quantità di esportazione. Ritirando questi contingenti tariffari, la Russia sta attualmente applicando un’aliquota fiscale all’esportazione molto più elevata dell’80% e pertanto non rispetta gli impegni assunti con l’OMC.

Riduzione del numero di valichi di frontiera per le esportazioni russe di prodotti del legno nell’UE:

La Russia ha ridotto il numero di valichi di frontiera che gestiscono le esportazioni di legname verso l’UE da più di 30 a un unico punto (Luttya, Finlandia). Vietando l’uso dei valichi di frontiera esistenti che sono tecnicamente in grado di gestire tali esportazioni, la Russia sta violando un principio dell’OMC che vieta tali restrizioni.

Read:   È probabile che la guerra in Ucraina porti l'inflazione a un livello "notevolmente più alto" in Europa, secondo il presidente della Banca centrale europea

I prossimi passi

Le consultazioni dell’UE sono il primo passo nei procedimenti di risoluzione delle controversie dell’OMC.

Se non portano a una soluzione soddisfacente, l’UE può chiedere all’OMC di istituire un comitato per decidere su questa controversia.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteInstagram e TikTok stanno testando il paywall
Articolo successivoIl secondo successo ottenuto negli USA: rene di maiale trapiantato nell’uomo