Home Sport La Russia vince la battaglia di calcio in Ucraina

La Russia vince la battaglia di calcio in Ucraina

70
0

Russia Ha vinto la battaglia questo venerdì Ucraina, ma solo calcio. Il duello che la UEFA cerca di evitare da quasi un decennio si è svolto nel Semifinali Europee di Futsal, ad Amsterdam, senza più tensione di quella di un simile appuntamento e di un marcatore aggiustato fino alla fine (2-3). La Russia, campione nel 1999, ha subito l’assedio dell’Ucraina nelle ultime fasi, ma aspetta già la finale contro Espana un Portogallo. È stato dimostrato ancora una volta che lo sport è in grado di essere al di sopra della geopolitica.

Poiché il conflitto tra i due paesi ha assunto un aspetto davvero pericoloso, nell’estate del 2014 La UEFA ha scelto di impedire a squadre e squadre russe e ucraine di affrontarsi (Già impedito che allo Zenit di San Pietroburgo e al Dnipro affronteranno nella precedente fase di Champions di calcio). Ma questa precauzione è possibile solo finché le squadre non avanzano nei tornei. Nel campionato europeo di futsal femminile 2019, ad esempio, Russia e Ucraina si sono scontrate frontalmente nella partita per la medaglia di bronzo (con una vittoria russa).

Compagni, nazionalizzati…

Ma era avanzato Ivan Chishkala, capocannoniere della Russia nel torneo. La tensione tra i due Paesi non si è riflessa nei giocatori di entrambe le squadre: “Abbiamo parlato, ci siamo incontrati in albergo, ci siamo salutati in modo assolutamente civile. Non ci sono equivoci”, ha detto il giocatore del Benfica. L’ucraino Volodymyr Razuvanov è un compagno del russo Nando alla Samara Dynamo, un altro dettaglio che ha contribuito a mitigare il duello, come il fatto che tre giocatori russi sono nazionalizzati brasiliani.

“Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione sensazione inspiegabile. È il mio primo Europeo, la mia prima convocazione con la nazionale russa e la sensazione di qualificarmi alla finale è inspiegabile”, ha detto uno di loro. Paulinhoestraneo a tutto ciò che riguarda il conflitto geopolitico tra Russia e Ucraina: “Non abbiamo notizie, eravamo concentrati su questo campionato. Non ci interessava la politica, solo la vittoriae grazie a Dio è stato ottenuto con grande sofferenza e qualche miracolo prima di una selezione molto difficile”.

Read:   Parigi-Nizza e Tirreno, una settimana pazza per il ciclismo

Rigore mancato

Uno dei “miracoli” a cui si riferiva Paulinho era il calcio di rigore di Putilov per Shoturma a poco più di un minuto dalla fine, con 2-3 sul tabellone. Afanasyev ha commesso un rigore sconsiderato che potrebbe renderlo il ragazzo più odiato del suo paese, ma il suo portiere lo ha salvato. Giocando senza portiere, l’Ucraina ha bloccato l’avversario in quell’ultimo minuto, ma Abakshyn sbaglia una netta occasione a 17 secondi dalla fine e ancora a 3 dalla conclusione la palla passa davanti all’arco russo senza che nessuno riesca a spingerla.

Notizie correlate

Read:   Badosa si è assicurato il numero 2 del mondo ed è passato alle semifinali di Stoccarda

Il punteggio non si muoveva più, dopo un match in cui la Russia era sempre in vantaggio sul tabellone (prima 0-2, poi 1-3 dopo un tiro al volo di Niyazov che potrebbe essere l’obiettivo del campionato), ma in cui l’Ucraina non si è mai arresa e ha avuto opzioni fino alla fine. La Russia, salita sul podio negli ultimi quattro Campionati Europei, si è già assicurata l’argento.

Articolo precedenteL’alleanza Russia-Cina si è rafforzata anche attraverso il commercio di cereali: la Russia esporterà grano, orzo e piselli
Articolo successivoLe sconosciute passioni della famosa Irina Margareta Nistor. Quello che manca davvero all’attrice