Home Sport La Spagna batte la Germania nell’Europeo

La Spagna batte la Germania nell’Europeo

75
0

Spagna, che cerca la sua terza corona continentale consecutiva, ha iniziato la seconda fase del Campionato Europeo con una convincente vittoria sulla Germania. Una difesa clamorosa, coronata dalle 16 stop di Gonzalo Pérez de Vargas, ha livellato il polso (23-29)

Il duello è durato appena mezz’ora. E che il blocco di Jordi Ribera avrebbe potuto romperlo prima dell’intervallo, quando aveva già chiodato la porta. Solo la precipitazione in alcuni contro ha impedito che l’affitto al resto fosse maggiore del 12-14 che rifletteva il marcatore.

Dopo la ripresa, gli ispanici non solo hanno mantenuto l’intensità difensiva, che ha lasciato l’avversario senza segnare per un quarto d’ora, ma hanno anche affinato la mira. Non solo nei contropiedi veloci ma anche nello statico, con una buona circolazione di palla.

Read:   Rovescio in Superliga: il giudice revoca le misure cautelari e la UEFA potrà punire Barça, Real Madrid e Juventus

I galloni del ‘Comandante’

Menzione speciale per la partita di Augustin Casado. Il ‘comandante’ ha preso il posto di Raúl Entrerríos e nel suo primo grande torneo sta guadagnando galloni. La squadra ha superato le vittime dovute al covid de Joan Cañellas e Ian Tarrafeta, e tutti si sono esibiti ad alto livello, sia principianti che sposati così come veterani Jorge Maqueda e Antonio Garcia. Quest’ultimo, molto intenso in difesa e MVP del match, ha piazzato il 12-19 a porta vuota. Un vantaggio che la Spagna ha mantenuto, risparmiando energie per il duello di venerdì contro la Russia.

Notizie correlate

Germania: Amaro; Zerbe (1), Wiede (1), Golla (4), Wiencek (2), Köster (3) e Dahmke (1) -team iniziale- Rebmann (ps), Reichmann (2p), Weber (2), Sutzke 2 ), Ernst (1), Steinert (-), Schmidt (-), Zieker (4) e Drux (-)

Read:   Liverpool-Villarreal: i rossi soffocano il sottomarino giallo

Spagna: Perez de Vargas; Aleix Gómez (4, 2p), Maqueda (6), Casado (5), Antonio García (3), Ángel Fernández (-) e Figueras (4) -squadra iniziale- Corrales (ps), Gurbindo (1), Peciña ( -), Solé (5), Ariño (-), Gedeón Guardiola (-), Sánchez-Migallón (-), Chema Márquez (1) e Odriozola (-)

Articolo precedenteL’Espanyol gioca contro il Betis “de Champions”
Articolo successivoHelena Christensen indossava un vestito della sua giovinezza. L’ex super modello sembra sensazionale a 52 anni