Home Technologia La tecnologia a sostegno degli artisti: intervista a Nicu Mihai

La tecnologia a sostegno degli artisti: intervista a Nicu Mihai

99
0

Pubblica anche una serie delle sue creazioni digitali su Instagram, dove non si stanca mai di scrivere con i segni diacritici, per un look professionale, come lui stesso ammette di fare su YouTube.

La sua passione per la creazione di animazioni è stata scoperta per caso, intrecciando le passioni più importanti – disegno su carta e tecnologia – in un momento in cui ha appreso di poter esprimere perfettamente le sue idee nell’ambiente digitale, essendo l’animazione la soluzione a tutti i problemi scoperti lungo il modo e il formato che più spesso abbraccia è quello di presentare il processo di disegno, che si tratti di un disegno con una matita piccola, uno molto grande, un dipinto meno comune, con ketchup, o uno ad acquerello.

Si può dire che Nicu sia un artista digitale completo perché, oltre al disegno e all’animazione, fa anche parte di una band, You Arrive. E poiché non ha abbastanza tempo per pubblicare video su YouTube tutti i giorni, il che richiede molto lavoro che si estende su più giorni, Nicu ringrazia i suoi follower con varie storie e post dal suo account Instagram, dove flirta spesso con la fotografia.

Nicu Mihai racconta sempre agli artisti emergenti e a chi sta pensando di iniziare a prendere sul serio il disegno, ad avere pazienza, a non scoraggiarsi e a perseverare, perché è un processo lungo e, all’inizio, non è un tutto va bene e va bene, perché devi fare un sacco di cose brutte in modo da poter fare cose belle in seguito.

Come ti presenteresti a qualcuno che non ha ancora sentito parlare di te?

Sono Nicu, in rete le persone mi conoscono come Nicu Mihai o “colui che disegna” e ho, probabilmente, il più grande canale di arte, disegno e animazione sullo YouTube rumeno, che porta anche il mio nome. Fondamentalmente sono un artista e grafico, illustratore, animatore 2D e altre parole pompose, ma la mia attività principale al momento è creare contenuti video per il mio canale, in base alle mie capacità. Sono stato anche co-cantante, chitarrista e produttore del progetto musicale You Arrive per qualche tempo.

Quanto è importante la tecnologia che usi durante l’animazione o il disegno?

Tutto il mio lavoro ha molto coinvolgimento tecnologico e in qualche modo dipende dalle prestazioni dei dispositivi che utilizzo. Voglio dire, non posso animare in modo efficace se la scheda video non mi prende, non posso scegliere i colori giusti nei disegni se lo schermo non è di alta qualità, non posso modificare i clip del canale se i programmi continua a bloccarsi e, per impostazione predefinita, non posso davvero nulla senza un computer ad alte prestazioni.

Che computer usi ora e cosa apprezzi di più?

Recentemente, parlando con un amico che è bravo in hardware, ho scoperto del laptop ASUS Vivobook Pro 14X OLED, che ha una scheda video che non so come, che ha uno schermo che non conosco, che non sa cosa… l’ho già sentito prima, ma essendo così scettico, ho dovuto tenerlo in grembo per convincermi.

Read:   Samsung S22 - Tutto quello che c'è da sapere sull'ultimo smartphone

La prima cosa che mi ha colpito: lo schermo OLED a 90 Hz, incredibilmente luminoso e colorato, copre il 100% della gamma colori DCI-P3, ha una risoluzione enorme e bisogna faticare per vedere i singoli pixel. Anche se non riesco mai a girare video a più di 25 fotogrammi al secondo, questi 90 CV di cui tutti parlano rende l’utilizzo dell’interfaccia un piacere indescrivibile. Sposterei le finestre sullo schermo tutto il giorno solo per vedere com’è tutto liscio. Peccato che spesso rimango bloccato per ore su un unico programma di editing, ma nel tempo libero li sposto, lo prometto.

La scheda video è una NVIDIA RTX 3050, la versione laptop. Gli intenditori erano convinti quando ho detto 3050. Gli ignoranti che non li hanno con i numeri e questo è tutto ciò che devono sapere è che si rompe da qualsiasi punto di vista. Non ci si ferma all’editing video, nessun problema al fotoritocco e, insieme a quel bel schermo, soddisfa ogni tua esigenza, dalla colorazione accurata di foto/video, a giochi eccellenti, anche quando non è collegato. Alla fine è per questo che ottieni un laptop, lo tieni con te.

Non sono riuscito a stressare troppo il processore, lavorando con molti contenuti grafici (e giochi quando non ho voglia di lavorare). È un Intel i7. Perché dovrei mentire, non sono molto bravo con i numeri, le generazioni o gli alberi genealogici, ma ho un software che usa solo il processore. Ho testato i miei simulatori di amplificatori per chitarra Neural DSP, noti per la loro necessità di un potente processore.

Pensi che siamo arrivati ​​al punto in cui un laptop può sostituire un’intera suite di apparecchiature professionali?

Ho facilmente trasformato il mio laptop in un amplificatore per chitarra elettrica e la latenza tra il momento in cui ho colpito la corda e il momento in cui esce il suono amplificato è estremamente trascurabile. Anche qui sono pretenzioso. L’unico modo per avere una latenza zero è quando suoni con un vero amplificatore. Ma poiché l’amplificatore nel mio soggiorno pesa circa 38 libbre senza cavi, con una latenza di 10-15 millisecondi dico che questo piccolo Vivobook gestisce eccezionalmente bene, molto al di sopra di altri processori sul mercato.

Puoi fare un esempio di una recente innovazione che ha cambiato il modo in cui usi il tuo laptop per creare animazioni, disegnare o modificare i tuoi video?

Uso un mouse esterno per l’editing video e sento che ASUS sa che è una pratica comune. Immagino sia perché hanno integrato nel trackpad una sorta di “devi vedere per capire” chiamato DialPad. Un cerchio di luce si accende proprio sul trackpad (non capisco come abbiano messo i led lì, ma va bene…) che serve per vari controlli e scorciatoie. Se hai un mouse, non usi più il trackpad, quindi ora è almeno utile.

Read:   Microsoft Edge è diventato il secondo browser Web più utilizzato

Quel cerchio è integrato con il sistema operativo, e quando lo “giri” sullo schermo appare un’interfaccia non intrusiva da cui puoi scegliere, anche con il cerchio sul trackpad, tutti i tipi di funzioni che si adattano all’applicazione. Sul desktop vuoto, puoi controllare il volume e la luminosità dello schermo con un movimento circolare e le applicazioni Adobe introducono alcune nuove funzionalità interessanti come lo zoom o lo scorrimento sulla timeline durante la modifica di video in Premiere Pro o le dimensioni del pennello in Photoshop.

Lo trovo bello e audace. Non ho visto niente di simile da nessun’altra parte, ed è un buon modo per risparmiare tempo. Spero di ampliare ulteriormente l’idea del DialPad. Posso immaginarlo applicato sotto forma di scorciatoie personalizzate per i programmi desiderati, con più controllo. Forse puoi impostare una rotazione per darti una clip di YouTube avanti o indietro. Tutto dipenderà dal software.

Ma una funzione apparentemente banale che, però, nella realtà è estremamente utile?

Probabilmente la cosa più insignificante, ma per me è un bonus gigantesco, anche se non ha nulla a che fare con le prestazioni del laptop: una cover in plastica sulla webcam che scorre a destra e a sinistra.

Non capisco davvero perché ASUS non lo usi di più nel marketing di questo laptop, soprattutto perché sappiamo come sia la privacy oggi. Per qualche ragione, l’idea di essere sicuro al cento per cento che nessun programma indesiderato possa vederti senza il tuo consenso o che rischi di dimenticare di aprire la telecamera per le lezioni online o le sessioni virtuali mi ha fatto una grande impressione. Conosci quella parola dai tuoi antenati. “Se metti qualcosa davanti alla telecamera, non ti vedi.”

~~~

Qualsiasi modello acquistato da ASUS Vivobook Pro 14X OLED ti offre tre mesi di accesso gratuito a Adobe Creative Cloudla suite più popolare di creatori di contenuti, è un ottimo compagno per un laptop progettato da zero per soddisfare le esigenze degli ambienti professionali.

Inoltre, se vuoi partecipare alla campagna La tua opinione conta Tutto quello che devi fare è pubblicare una recensione dell’utilizzo del tuo laptop di almeno 200 caratteri su una delle piattaforme partecipanti e riceverai un anno di garanzia aggiuntivo per il tuo nuovo ASUS Vivobook Pro 14X OLED.

Articolo precedenteChi è Mykhailo Fedorov, il più giovane ministro del governo ucraino, che si è fatto aiutare da Elon Musk
Articolo successivoLa Borsa di Londra sospende le negoziazioni di 27 società legate alla Russia, tra cui Sberbank e Gazprom