Home Salute La tendenza delle donne a diventare obese è correlata all’inizio precoce del...

La tendenza delle donne a diventare obese è correlata all’inizio precoce del fumo nei nonni

126
0

Ricercatori di biologia molecolare nel Regno Unito hanno scoperto che i nipoti e i pronipoti di uomini che hanno iniziato a fumare presto hanno maggiori probabilità di essere obesi. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports.

“Le nostre osservazioni hanno due conclusioni importanti. Innanzitutto, abbiamo dimostrato che l’effetto di determinate sostanze sul corpo dei ragazzi prima che crescano può influire negativamente sulla vita di molte generazioni di discendenti. In secondo luogo, il modello trovato potrebbe essere uno dei motivi principali dell ‘”epidemia di obesità tra bambini e adolescenti”, ha affermato Jean Golding, professore dell’Università di Bristol che ha partecipato allo studio.

Gli organismi hanno bisogno di geni per trasmettere informazioni importanti alla loro prole. Codificano “istruzioni” per la riproduzione delle proteine ​​necessarie per la vita del corpo. Questo processo coinvolge non solo i geni “istruiti”, ma anche i loro vicini, che non producono nulla. La loro funzione è garantire che le proteine ​​o altre sostanze si formino nel momento e nel luogo giusti.

Gli scienziati chiamano tutti questi geni epigenoma e la scienza che li studia si chiama epigenetica. Grazie a tali “manager”, gli organismi si adattano rapidamente alle nuove condizioni ambientali o cambiano in modo flessibile il loro comportamento in risposta a determinati fattori.

Read:   Ecco perché Moderna sta richiamando quasi 800.000 dosi di siero anti-COVID

Durante uno dei meccanismi epigenetici più studiati – la metilazione del DNA – ai componenti del codice genetico, i nucleotidi, vengono attaccati speciali “segni” che influiscono sui successivi meccanismi di produzione delle proteine. Ad esempio, alcune piante usano i segni epigenetici per “ricordare” una siccità, per adattarsi ad essa e per trasmettere queste informazioni ai loro “discendenti”.

Tali cambiamenti nella struttura del DNA sono spesso ereditati. Da un lato, ciò consente agli animali e alle piante di adattarsi rapidamente ai cambiamenti ambientali e, dall’altro, porta spesso a disturbi nel funzionamento del corpo di figli e nipoti a causa del contatto dei genitori con tossine, medicinali. o altre sostanze pericolose.

Golding e i suoi colleghi hanno trovato un insolito esempio di tali violazioni osservando la vita di circa 1,7 mila partecipanti al progetto di monitoraggio Children’s of the Nineties, che si sta svolgendo nel Regno Unito. Vi hanno partecipato più di 14.000 donne in gravidanza e le loro condizioni sono state costantemente monitorate dall’aprile 1991.

Alcuni dei “bambini degli anni ’90” hanno potuto allevare le proprie famiglie, il che ha dato agli scienziati l’opportunità di osservare come le caratteristiche della vita di genitori e nonni hanno influenzato la salute di tre generazioni dei loro discendenti. . Queste osservazioni hanno rivelato uno schema: le nipoti e i pronipoti di uomini che hanno iniziato a fumare in tenera età avevano molte più probabilità di essere sovrappeso e obesi.

Read:   Quanto è pericolosa la variante Omicron 2, che è diventata dominante a livello globale

In media, il grasso corporeo di questi osservatori era di 3,5-5,5 kg superiore a quello delle figlie e dei nipoti di non fumatori nel Regno Unito. È interessante notare che questo modello statistico era molto più forte se il nonno materno o il bisnonno materno era un fumatore. In questo caso, la loro prole era in media di 5,5-6,1 kg più grassa rispetto ad altri “bambini negli anni ’90”. Questa tendenza era ugualmente caratteristica sia dei fumatori britannici che dei giovani britannici.

Golding e i suoi colleghi sperano che un ulteriore studio dei genomi dei padri fumatori, dei nonni e della loro prole aiuterà a chiarire i cambiamenti epigenetici nel genoma maschile che derivano dal fumo e sono associati a una predisposizione all’obesità nella loro prole. Questo ci permetterà di capire come le generazioni future possono essere protette dall’aumento di peso dovuto all’astinenza dal tabacco, hanno concluso gli scienziati.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteGli inglesi ci hanno riposto tutte le loro speranze! Perché la gente pensa che la duchessa di Cambridge salverà la monarchia britannica?
Articolo successivoDue anni di infortuni: la parte quotidiana della guerra del Barça