Home Economia Le tensioni tra Russia e Ucraina stanno portando a un aumento dei...

Le tensioni tra Russia e Ucraina stanno portando a un aumento dei prezzi del grano. Specialisti: “I prezzi potrebbero raddoppiare”

83
0

Secondo le stime del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, i due stati sono responsabili del 29% delle esportazioni mondiali di grano. Inoltre, il Mar Nero è una rotta importante per le consegne mondiali di grano e l’Ucraina è anche uno dei principali esportatori mondiali di orzo, mais e colza, informa Agerpres.

Secondo la fonte citata, nelle ultime due settimane l’aumento delle tensioni al confine tra Russia e Ucraina ha fatto aumentare di oltre il 7% le quotazioni dei futures sul grano al Chicago Grain Exchange, tanto che lunedì uno staio di grano ( 1 staio equivale a 27, 2 chilogrammi) è stato valutato quasi otto dollari, vicino al massimo dell’ultimo decennio, $ 8,50, raggiunto lo scorso anno. Nello stesso periodo, alla Borsa di Parigi, le quotazioni dei futures sul grano di riferimento sono aumentate del 6% a 278 euro ($ 310) per una tonnellata di grano, vicino ai massimi dell’anno scorso.

Read:   L'inflazione negli Stati Uniti raggiunge il massimo da 40 anni: benzina in aumento del 48%, olio combustibile in aumento del 70% in un anno

Gli analisti temono che un profondo avanzamento della Russia in Ucraina e le sanzioni occidentali che colpiscono le esportazioni russe sarebbero lo scenario peggiore in quanto priverebbe i mercati mondiali della maggior parte delle consegne dei due stati.

“È un importo enorme e ciò significa che i prezzi potrebbero facilmente raddoppiare”, ha affermato Carlos Mera, direttore della ricerca presso Rabobank.

“Anche un conflitto limitato che non si estende lontano dal confine dell’Ucraina con la Russia e causerebbe solo lievi danni alle infrastrutture agricole dell’Ucraina potrebbe aumentare i prezzi dal 10% al 20%”, ha affermato Andrey Sizov, direttore della società di ricerca russa SovEcon Market.

Prezzi più alti arriverebbero in un momento difficile per i paesi che dipendono dalle importazioni di grano. Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), i prezzi alimentari mondiali sono al livello più alto dal 2011.

Read:   Olaf Scholz: Quest'anno la Germania potrebbe rinunciare alle importazioni russe di petrolio, non al gas russo

Un’altra preoccupazione è cosa accadrà ai porti ucraini e russi sul Mar Nero, che sono porte cruciali per le esportazioni di grano.

Se le infrastrutture portuali sono danneggiate o le consegne vengono interrotte, “allora avremo un grosso problema”, afferma Monika Tothova, economista della FAO.

I commercianti statunitensi si aspettano che le interruzioni nell’Europa orientale creeranno opportunità per espandere la loro quota nel mercato delle esportazioni, ha affermato Brian Hoops, presidente di Midwest Market Solutions Inc. Anche altri grandi coltivatori di grano, come Francia e Australia, potrebbero intervenire se le forniture dalla Russia o dall’Ucraina dovessero scomparire, affermano gli analisti.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteChina Space Administration pubblica il video con la sonda Marte in orbita attorno a Marte VIDEO
Articolo successivoPrima storica. Un robot ha eseguito il primo intervento chirurgico addominale senza l’aiuto di un essere umano