Home Economia L’industria del carbone continua a beneficiare di enormi finanziamenti. Ufficiale: “Ingenti...

L’industria del carbone continua a beneficiare di enormi finanziamenti. Ufficiale: “Ingenti somme di denaro vengono offerte al principale nemico del clima”

87
0

Secondo la fonte citata, uno studio condotto dalla ong tedesca Urgewald mostra che dall’inizio del 2019 e fino ad oggi le banche commerciali hanno indirizzato oltre 1.500 miliardi di dollari di finanziamenti all’intera filiera del carbone.

Questi risultati arrivano solo tre mesi dopo che dozzine di banche hanno aderito all’iniziativa di Mark Carney per ottenere zero emissioni dal settore finanziario, riferisce Agerpres.

Sebbene la maggior parte delle banche concordi sulla necessità di combattere il riscaldamento globale, poche delle principali banche mondiali sono disposte a rifiutare clienti molto redditizi nel settore dei combustibili fossili.

Lo studio di Urgewald mostra che l’elenco delle principali banche finanziatrici del carbone include nomi come Mizuho Financial Group Inc., Barclays Plc, Citigroup Inc. e JPMorgan Chase & Co.

Inoltre, le banche cinesi dominano i vertici quando si tratta di sottoscrizione di capitale limitato da parte dell’industria del carbone.

Read:   Gli acquirenti europei stanno aumentando gli acquisti di carbone in tutto il mondo. Quali quantità hanno importato i paesi dell'UE?

“Quello che vediamo qui è solo la punta dell’iceberg. È un chiaro segnale che le aziende non stanno effettuando la transizione “, ha affermato il fondatore di Urgewald Heffa Schuecking.

La pubblicazione di questo studio arriva in un momento in cui il mondo brucia più carbone che mai, mentre l’economia si riprende dalla pandemia di Covid-19, suscitando timori che il 2022 possa essere l’anno in cui alcune iniziative climatiche potrebbero restituire.

Tuttavia, ci sono alcuni segnali di un calo dei finanziamenti nel 2020 e nel 2021, ma non è chiaro se questo sia l’inizio di una tendenza o solo l’impatto della pandemia sull’economia, afferma il direttore della ricerca finanziaria di Urgewald Katrin Ganswindt .

Ci sono alcune preoccupazioni sul fatto che le centrali termoelettriche possano diventare una classe di attività messe da parte nella transizione verde poiché i paesi danno la priorità alle energie rinnovabili. Ma il rapporto di Urgewald mostra che banche e gestori patrimoniali continuano a vedere opportunità di profitto nelle centrali termoelettriche.

Read:   Mercedes da collezione, venduta a 135 milioni di euro

“Molti soldi vengono dati a un’industria che è il principale nemico del clima”, afferma Ganswindt.

Il rapporto mostra anche che gli investitori istituzionali hanno combinato partecipazioni per oltre 1,2 trilioni di dollari nell’industria del carbone.

Ad aprire la strada ci sono i fondi di BlackRock Inc. e Vanguard Group Inc., ciascuna delle quali detiene più di $ 100 miliardi di azioni e obbligazioni, anche se entrambi sono membri della Net Zero Asset Managers Initiative.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteAMD completa l’acquisizione della società di semiconduttori Xilinx
Articolo successivoIl miliardario statunitense Jared Isaacman ha annunciato tre nuove missioni private in collaborazione con SpaceX