Home Sport Luis Enrique concede una pausa a Busquets e convoca cinque giocatori del...

Luis Enrique concede una pausa a Busquets e convoca cinque giocatori del Barça per la prima amichevole della Spagna in 18 anni in Catalogna

37
0

18 anni dopo, la Spagna giocherà di nuovo una partita in Catalogna. Sarà a Cornellà contro l’Albania, sabato prossimo 26. Busquets non ci sarà Luis Enrico ha dato riposo. Oltre all’assenza del capitano, quella di David de Gea, a chi cede il suo incarico David Raya, il gol di Brentford. In lista per la prima amichevole dell’anno e il duello con Islanda, il 29 a Riazor ci sono cinque giocatori del Barça (Alba, Pedri, Gavi, Eric Garcia e Ferran Torres) e un giocatore del Madrid (Carvajal). Raul de Tomássimbolo blanquiazul, giocherà in casa.

L’allenatore delle Asturie ha annunciato la sua convocazione con un video registrato nel Stadio Olimpico Lluís Companys di Barcellona. Sarà la prima volta che potrà schierare contemporaneamente Gavi e Pedri, che fino ad ora avevano potuto giocare solo insieme alla maglia del Barcellona. Luis Enrique ha elogiato la proposta offensiva del Barça di Xavi e ha incoraggiato il centrocampista delle Canarie a calciare di più per segnare gol come quelli di Istanbul. “Non ho parlato con Xavi di Pedri. Pedri è molto intelligente e conosce la strada che deve prendere. La strada di Pedri è quella di Pedri, non quella di Andrés Iniesta o di Leo Messi”.

Read:   Franck Ribéry subisce un trauma cranico dopo un incidente d'auto

Non chiudere la porta su Piqué

L’ex allenatore del Barcellona ha anche elogiato Busquets, che ha concesso la settimana di riposo. “Sta facendo una stagione spettacolare. E’ il giocatore con più minuti. Voglio avere la versione migliore di Busi per giugno”. Non ha nemmeno chiuso la porta ad un’altra possibile espulsione, piqué, alla nazionale, per i Mondiali in Qatar. “E’ un giocatore spagnolo e soddisfa i requisiti per tornare. Se vuole e vuole, potrebbe esserlo”.

Fingere la politica

Luis Enrique ha finto di interrogarsi sulle conseguenze politiche del ritorno della squadra spagnola in Catalogna. “Le persone nello sport sono molto lontane dalle questioni politiche. Qualsiasi posto in Spagna è un buon posto per guardare la squadra nazionale. Questo vale per il Barcellona e per qualsiasi città in Spagna”.

Notizie correlate

Read:   Programma e dove vedere Barça-Rayo de Liga

In porta, oltre alla prima chiamata di David Raya (“È una sorpresa per molte persone, ma non per noi. Sta facendo molto bene da molto tempo”), continuano Unai Simón e Rober Sánchez. Non ci sono molte variazioni sulla difesa da dove provengono Marcos Alonso, Jordi Alba, Laporte, Pau Torres, Eric Garcia, Diego Llorente, Azpilicueta e Dani Carvajal. Saranno nel midollo spinale Rodri, Koke, Pedri, Marcos Llorente, Gavi e Carlos Soler e nella parte anteriore c’è la grande novità Yeremi Pinocalciatore del Villarreal, che accompagneranno Dani Olmo, Pablo Sarabia, Morata, Raúl de Tomás e Ferran Torres.

Oyazarbal, un appuntamento fisso della lista, non sarà nella sua rosa dopo il grave infortunio. “Ti mando un abbraccio, incoraggiamento e ti aspettiamo”, ha detto Luis Enrique, che segue il suo colata per il Qatar. “Anche se sembrano due amichevoli, non sono per me o per i giocatori. Entrambe le partite mi aiuteranno a vedere il loro livello di ambizione e di fame. Sono molto vicini al Mondiale e spero che i giocatori ce la facciano sul serio.” .

Articolo precedenteEintracht-Barça, data dei quarti di finale
Articolo successivoAndreea Marin è un’adolescente all’età di 47 anni. La star ha rinunciato a un solo ingrediente e ha perso 7 chilogrammi in un mese