Home Sport Márquez vivrà a Madrid per riprendersi dal braccio

Márquez vivrà a Madrid per riprendersi dal braccio

100
0

Marc Marquezpilota stellare del Team Repsol Hondadice che non è il favorito per vincere il Motomondiale (“I due principali favoriti sono il campione e il secondo classificato dell’anno scorso, vero? Fabio Quartararo e ‘Pecco’ Bagnaia”) ma pensa che avrà la possibilità di lottare per il titolo. Tanto che ha appena deciso di trasferirsi a vivere alla periferia di Madrid per lavorare con l’equipe medica, di recupero e di fisioterapia del Federazione spagnola di tennische dirige il Dott. Ángel Ruiz Cotorrodottore di Rafa Nadaltra gli altri, di rafforzare decisamente il braccio destro e di poter gareggiare nei 100×100, cosa che, ora, non può.

Márquez, che oggi compie 29 anni, in un’intervista a COPE ha riconosciuto di essere molto eccitato ed entusiasta della Coppa del Mondo, che inizierà il primo fine settimana di marzo, nella Circuito di Losail a Doha, in Qatar. “Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione. Se non ti chiami Rafa Nadal, dopo due anni di infortunio, non puoi essere il favorito per il titolo. Mi sono sentito tremendamente identificato con Nadal quando l’ho visto vincere, con una forza e una convinzione così impressionanti, in Australia. L’ho vissuta così intensamente che ho provato sana invidia e, dopo i miei due infortuni, al braccio e agli occhi, voglio provare ad avere un ritorno come lui e lottare per il titolo”.

MM93 ha riconosciuto che il suo trasferimento a Madrid era dovuto al fatto che, una volta riacquistato la vista e calmato perché ora poteva correre (“tutti sanno che c’era la possibilità che non salissi più in moto”), ora cosa vuole è rafforzare il braccio al limite e “per questo ho bisogno di un’équipe di medici e fisioterapisti che mi siano sopra, che mi guidino e che stia facendo progressi. L’obiettivo principale ora, oltre a continuare ad adattarsi alla nuova Honda, è quello di prendere forza, prendermi cura del mio corpo, migliorarlo ancora di più”.

Il pilota di Cervera (Lleida), che ha preso atto che, tra i PSG e il Real Madrid, ha optato per il Real Madrid, “perché il PSG, che già ci ha portato via Neymar, sulla base di un libretto degli assegni, ora ci ha portato a Messi. E poi sì, sono molto forte, ma preferisco vincere una squadra spagnola che una francese”. “Perché se non devo perdere qualcosa è il mio stile, il mio DNA, l’essenza della mia guida . Il giorno in cui lo perdo, è tempo di rinunciarci.”

Read:   Che posizione occupa nella classifica ATP Carlos Alcaraz dopo aver vinto il Miami Open 2022?

Notizie correlate

“Sto bene, sì, ma preferirei la vittoria del Real Madrid. Non mi piace il PSG, perché ci hanno portato via Neymar e ora ha Messi”.

Marquez ha annunciato ai suoi fan di essere fiducioso che quest’anno “ci saranno momenti di felicità, di sicuro vivremo grandi momenti”. Il pilota catalano ha insistito sul fatto di non essere ossessionato dalle statistiche o dai record “anche se so che molti atleti sono molto motivati ​​da queste cose. Per me no, la verità. Mi motiva a divertirmi sulla moto, mi motiva a condividere la mia vita, la competizione, l’allenamento, con la mia gente, con la mia famiglia, la mia squadra, i miei fan e mi motiva la voglia di divertirmi in pista. Ho già 29 anni, sono sulla buona strada per il mio decimo anno in MotoGP, quindi lavoreremo per migliorare il mio fisico, festeggiamo che è successo, come il Dott. Sanchez Dalmauil miracolo che la vista si sia rimarginata e noi andiamo anno dopo anno”.

Articolo precedenteStudio: La quarta dose del vaccino COVID-19 ha scarso effetto nella protezione contro l’infezione da Omicron
Articolo successivoVolkswagen discute con Huawei per rilevare la sua divisione di guida autonoma per miliardi di euro