Home Economia Mastercard ha sospeso la fornitura di servizi in Russia. Visa sta...

Mastercard ha sospeso la fornitura di servizi in Russia. Visa sta lavorando alla stessa misura in Russia

53
0

La società finanziaria statunitense Mastercard ha sospeso la fornitura di servizi in Russia, secondo una dichiarazione della società pubblicata sabato sul suo sito web.

Il documento afferma che la società, a causa delle sanzioni anti-russe, “ha deciso di sospendere la fornitura di servizi di rete in Russia”. “Questa misura implica che le carte emesse dalle banche russe non saranno più supportate dal sistema Mastercard”, si legge nella nota. Inoltre, la società ha sottolineato che le Mastercard emesse all’estero non funzioneranno in Russia.

La direzione della società ha rilevato che sono state adottate misure appropriate alla luce della situazione in Ucraina. Allo stesso tempo, la società ha sottolineato che, in collaborazione con i partner della Federazione Russa, “inizieranno i lavori per ripristinare le operazioni. <...> quando applicabile e consentito dalla legge”.

In precedenza, Mastercard ha bloccato l’accesso al suo sistema di pagamento a “molte istituzioni finanziarie” a causa delle sanzioni anti-russe imposte in relazione alla situazione intorno all’Ucraina.

Read:   La Commissione europea vuole destinare 42 miliardi di euro all'industria dei semiconduttori per ridurre la sua dipendenza dall'Asia

Visa applica la stessa misura

La compagnia americana Visa ha annunciato di voler sospendere la propria attività in Russia, si specifica nel comunicato stampa della compagnia pubblicato sabato.

“D’ora in poi, Visa lavorerà con clienti e partner in Russia per interrompere tutte le transazioni Visa nei prossimi giorni. Al termine del processo, tutte le transazioni avviate con carte Visa emesse nella Federazione Russa non funzioneranno più al di fuori del Paese”, si legge nel comunicato.

Secondo il capo dell’azienda, Alfred Kelly, Visa sta adottando le misure appropriate data la situazione in Ucraina. Visa ha precedentemente dichiarato di “agire rapidamente per garantire il rispetto delle sanzioni applicabili ed è pronta a rispettare eventuali sanzioni aggiuntive che potrebbero essere imposte”.

La misura non pregiudica l’uso delle carte russe in Russia

Read:   Le attività di Mercedes-Benz potrebbero essere compromesse dalla proposta di nazionalizzazione della Russia

La decisione di Visa e Mastercard di limitare la propria attività in Russia non influirà sulle operazioni con le carte delle banche russe sul territorio russo, secondo un comunicato stampa di Sberbank. Sberbank ha ricordato che ciò è possibile perché tutti i pagamenti in Russia passano attraverso il sistema nazionale di carte di pagamento (NSPK) e sono indipendenti dalle soluzioni di pagamento estere.

Tuttavia, la banca ha affermato che i pagamenti all’estero e nei negozi online esteri con carte russe emesse da Visa e Mastercard non saranno disponibili nel prossimo periodo. Le carte delle banche russe Visa e Mastercard funzioneranno come prima, per circa tre giorni, spiega Alfa-Bank Russia sul canale Telegram.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteParigi-Nizza e Tirreno, una settimana pazza per il ciclismo
Articolo successivoRoberto Bautista suggella la classifica spagnola nella Davis