Home Economia McDonald’s: la chiusura di negozi in Russia costerà all’azienda circa 50 milioni...

McDonald’s: la chiusura di negozi in Russia costerà all’azienda circa 50 milioni di dollari al mese

89
0

La società ha annunciato martedì che chiuderà temporaneamente i suoi ristoranti in Russia. McDonald’s ha 850 ristoranti in Russia, la maggior parte di proprietà dell’azienda, non in franchising.

Altre società di ristoranti statunitensi, tra cui Starbucks, Yum Brands e Papa John’s, hanno seguito McDonald’s e il suo fornitore di succhi, Coca-Cola.

Poiché la maggior parte dei suoi ristoranti in Russia e Ucraina sono di proprietà dell’azienda, McDonald’s ha un’esposizione maggiore rispetto alla maggior parte delle catene di fast food statunitensi con sedi in questi mercati.

La catena di fast food è stata criticata per non aver reagito alla guerra in Ucraina fino a quando non ne ha annunciato la chiusura.

Kevin Ozan, chief financial officer di McDonald’s, ha dichiarato mercoledì alla UBS Global Consumer and Retail Conference che la società stava ancora valutando l’impatto della decisione sulla propria attività.

Tuttavia, McDonald’s attualmente stima che la chiusura di ristoranti in Russia costerà circa 50 milioni di dollari al mese, ovvero dai 5 ai 6 centesimi per azione.

Per fare un confronto, McDonald’s ha riportato un utile netto del quarto trimestre di $ 1,64 miliardi e un utile per azione di $ 2,18.

Read:   Analisi AEI: riconfigurazione della mappa delle risorse mondiali. L'Europa, tra indipendenza dalla Russia e dipendenza dalla Cina

La società si è impegnata a pagare tutti i suoi circa 62.000 dipendenti russi mentre chiuderà le sue attività di ristorazione.

Ozan ha affermato che McDonald’s pagherà anche i contratti di locazione per le sue sedi, nonché i costi della catena di approvvigionamento e altre spese.

“Ci aspettiamo che questo sia temporaneo e certamente non prendiamo questa decisione facilmente, ma per noi si tratta di fare ciò che riteniamo sia la cosa giusta da fare, sia per il business globale che per la nostra gente locale”, ha affermato.

McDonald’s ha svolto a lungo un ruolo simbolico in Russia. La catena ha aperto la sua prima sede in Unione Sovietica 32 anni fa a Mosca, mesi prima che lo stato comunista crollasse.

Oltre alla chiusura temporanea dei ristoranti russi, McDonald’s ha chiuso per il momento anche 108 ristoranti in Ucraina.

Russia e Ucraina insieme rappresentano circa il 2% delle vendite del gruppo McDonald’s, il 9% dei suoi ricavi e il 3% dei suoi ricavi operativi.

Read:   Il presidente degli Stati Uniti Biden ha bloccato le importazioni di vodka, diamanti e frutti di mare dalla Russia

Starbucks ha dichiarato martedì che avrebbe sospeso tutte le attività in Russia e che il suo licenziatario aveva accettato di chiudere temporaneamente tutte le sue caffetterie.

Come McDonald’s, la catena di caffè continuerà a pagare i suoi 2.000 dipendenti russi mentre i suoi caffè saranno chiusi.

Il CEO di Starbucks Kevin Johnson ha condannato l’invasione russa dell’Ucraina venerdì.

Yum ha annunciato che sospenderà tutte le operazioni per le sedi KFC dell’azienda in Russia e sta finalizzando un accordo con il suo principale franchisee russo per sospendere tutte le operazioni dei ristoranti Pizza Hut lì. La società ha già detto che sospenderà gli investimenti russi e aprirà nuovi ristoranti.

Quasi tutte le circa 1.050 sedi russe a Yum sono gestite da franchisee.

Mercoledì Papa Giovanni ha anche affermato di aver sospeso tutte le operazioni aziendali in Russia, dove un franchising controlla le operazioni e possiede una catena di approvvigionamento di ristoranti.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteCameron Diaz dice di aver cambiato i suoi standard di bellezza dopo aver scelto di smettere di recitare nei film. L’attrice si rifiuta di seguire le regole imposte dalla società
Articolo successivoFoto originale dell’astronauta Buzz Aldrin sulla luna venduta all’asta per 7.700 dollari