Home Technologia Microsoft offre sconti ai clienti insoddisfatti dei servizi di Google

Microsoft offre sconti ai clienti insoddisfatti dei servizi di Google

118
0

Dopo anni di offerta di servizi gratuiti o spazio online illimitato, Google ha recentemente intrapreso una politica di conversione aggressiva, cercando di ottenere denaro da tutti coloro che sono diventati dipendenti dai suoi prodotti precedentemente gratuiti. Questo vale anche per coloro che utilizzavano i servizi G Suite, che erano gratuiti. Google ha deciso di interrompere questo prodotto e obbligare chi utilizza G Suite con il proprio dominio a pagare.

Sempre consapevole delle mosse e degli errori di Google, Microsoft sta cercando di sfruttare l’insoddisfazione degli utenti cercando di renderli clienti.

Il produttore di Windows non offre niente gratis, ma arriva solo con uno sconto del 60% per il primo anno, soprattutto per chi usava G Suite e ora è costretto da Google a pagare.

Read:   I telefoni della serie HUAWEI P50 possono effettuare pagamenti mobili tramite NFC in Romania, tramite l'applicazione Curve Pay

Nel frattempo, rendendosi conto che potrebbe perdere alcuni dei suoi ex utenti, Google afferma che cercherà una soluzione, separata da Google Workspace, in modo che possano continuare a utilizzare gli stessi servizi gratuitamente.

Anche con questa solenne promessa, gli utenti hanno iniziato a rendersi conto che dal momento in cui diventano dipendenti dai giganti della tecnologia, sono praticamente loro prigionieri e dovranno accettare future modifiche delle condizioni e aumenti discrezionali dei prezzi per gli abbonamenti mensili.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteL’importanza delle aziende private nella costruzione di sistemi sanitari più forti
Articolo successivoLe danze di Adama, le migliori della band di Xavi