Home Sport Nadal continua la sua sfida a Melbourne e affronterà Shapovalov nei quarti...

Nadal continua la sua sfida a Melbourne e affronterà Shapovalov nei quarti di finale

91
0

L’avventura continua per Rafael Nadal in Australia. Il campione 2009 cercherà un posto nelle semifinali del torneo dopo aver battuto il francese Adriano Mannarino per 7-6 (14), 6-2 e 6-2. Il suo rivale sarà il canadese Dennis Shapovalov che ha sorpreso il tedesco Alexander Zverev (3 mondiali) battendolo 6-3, 7-6 (5) e 6-3.

“Non mi aspettavo di essere qui poche settimane fa”, ha insistito Nadal dopo una vittoria che lo porta ai quarti di finale del torneo per la 14esima volta da quando ha esordito a 18 anni nel 2005. Adesso, a 35 anni, con problemi di trascinamento al piede sinistro, che lo hanno costretto a smettere di gareggiare per sei mesi la scorsa stagione, l’ex numero 1 è così cauto sulle sue opzioni al titolo, in quanto grato per “aver potuto giocare e competere”.

Mannarino, 33, 69 Coppa del Mondo e mancino come Nadal, è stato un rivale goffo ma conveniente per gli ottavi di finale di un Grande Slam. Nadal Lo aveva battuto due volte e questa domenica l’ha ripetuto senza subire un set, pur soffrendo all’andata decisa in un ‘tie break’ di maratona, dopo 28 minuti e 30 punti di gioco.

“Una pausa pazzesca”

“E’ stato il pazzesco tie break, uno dei più pazzi della mia carriera. Non mi lasciava respirare, ricambiava tutto. Vincere è stata metà partita”, ha detto Nadal che non ha segnato fino al sesto “set ball” e dopo Mannarino ne ha sprecato uno con 8-7 e un altro con 12-11, in alcune tribune del Rod Laver illuminate dallo spettacolo dei due tennisti.

Read:   La Spagna giocherà la finale della fase a gironi della Coppa Davis a Valencia

Dopo aver perso quella manica, Mannarino , con qualche problema agli addominali, non era più lo stesso rivale e Nadal certificava la partita con 16 ‘assi’, 88% di punti con la prima di servizio e 42 tiri vincenti.

“Una vittoria molto preziosa”, ha detto il tennista delle Baleari per continuare la sua sfida a Melbourne, dove ora lo attende Shapovalov che ha vinto in tre delle quattro occasioni che hanno affrontato. Il canadese lo ha sorpreso nella prima, al Masters 1.000 in Canada, dove si è fatto conoscere, a soli 17 anni.

Shapovalov ha molte cose incredibili. Se gioca bene, è difficile fermarsi. Ho sempre detto che lo vedevo come un campione del Grande Slam”, ha detto Nadal. E ha giocato molto bene contro Zverev, che era il favorito ed è arrivato alla partita dopo aver vinto le tre precedenti partite senza subire un set fino a ieri ha strappato tre della sua corsa e le sue speranze nel torneo. “Ho giocato una partita orribile, la peggiore da tanto tempo”, ha ammesso Zverev con gli occhi arrossati, deluso dall’occasione mancata.

Percorso del titolo

Nadal ha visto la sua parte del quadro aperta dall’inizio del torneo dopo l’espulsione di Novak Djokovic, che doveva essere il suo teorico rivale in semifinale, e ora l’eliminazione di Zverev.

Read:   Circa 10.000 appassionati visitano la fiera del tuffo di Cornellà

Anche così, il tennista delle Baleari evita di parlare delle sue opzioni per vincere il titolo e il 21° Grande Slam della sua carriera. “Non so se sono pronto per vincere il titolo. Ci vado tutti i giorni, come sempre. Quando sono arrivato qui, sapevo di non essere un candidato, ma ora sono in una posizione migliore rispetto a 10 giorni fa”, ha detto. Nadal.

Carreño e Badosa, KO

Non ha potuto accompagnare Nadal nella sua avventura negli alloggi Pablo Carreño che cadde eliminato da Mateo Berrettini (7 mondiali) per 7-5, 7-6 (4) e 6-4, in un match in cui il tennista italiano ha totalizzato 28 ‘assi’. Il tennista asturiano, 21° al mondo, è stato nuovamente alle porte dei quartieri come nel 2018 e nel 2019.

Inoltre non è arrivato agli ottavi di finale Paola Badosa cui subì una severa correzione per mano dell’americano Chiavi di Madison che l’ha battuta 6-3, 6-1. Il tennista catalano era sconosciuto alla Rod Laver Arena. Non è mai riuscita a fermare il gioco potente e aggressivo di una rivale che, come lei, è arrivata alla manifestazione con un titolo ad Adelaide (Badosa ha vinto a Sydney) e otto vittorie consecutive.

Notizie correlate

“Non era energica al 100% perché indossava molto logorio. È stata molto più brava e ha più esperienza in queste partite”, ha detto la tennista catalana, che ha subito doppi falli (19) ed errori (22). , ha segnato al 71esimo minuto della sua partita.

TUTTI I RISULTATI E IL PROGRAMMA DEL LUNEDI’ sul sito ufficiale dell’Australian Open

Articolo precedenteVirginia Torrecilla vince la sua finale privata
Articolo successivoIl Barça ha battuto l’Atlético in Supercoppa femminile e completa la sua vetrina