Home Technologia Notevoli progressi nel campo della fusione nucleare. Trovare una fonte di...

Notevoli progressi nel campo della fusione nucleare. Trovare una fonte di energia “pulita e quasi illimitata” è possibile VIDEO

101
0

Non esiste una soluzione alla crisi climatica, ma la fusione nucleare potrebbe essere una buona opzione per l’umanità, riferisce la CNN.

Alla ricerca di una fonte quasi illimitata e priva di carbonio, gli scienziati hanno generato più energia di fusione, ma hanno lottato per decenni per trovare un modo per sostenerla per più di due secondi. Inutilmente, finora.

Mercoledì, scienziati nel Regno Unito hanno annunciato di essere riusciti a battere il record precedente e raddoppiare il tempo per generare e sostenere la fusione nucleare, lo stesso processo che consente al Sole e ad altre stelle di brillare così brillantemente.

Differenze tra fusione nucleare e fissione nucleare

Attualmente, l’energia nucleare viene creata attraverso un processo chiamato fissione e si basa sulla divisione dell’atomo. Questo processo è dannoso per l’ambiente perché crea rifiuti che possono rimanere radioattivi per migliaia di anni.

A differenza della fissione nucleare, fusione nucleare fai il contrario. Costringe due atomi di idrogeno a fondersi e durante questo processo viene rilasciata quattro volte più energia rispetto all’efficienza di un reattore a fissione nucleare e quattro milioni di volte più energia di quella ottenuta bruciando combustibili fossili.

La fissione è pericolosa, soprattutto in incidenti come quello del 2011 a Fukushima, in Giappone. D’altra parte, la fusione è molto più sicura, produce meno rifiuti e richiede solo piccole quantità di combustibile abbondante da fonti naturali, compresi gli elementi estratti dall’acqua di mare.

Per questi motivi, la fusione nucleare è diventata un’opzione molto interessante per la generazione di energia mentre il mondo cerca di sbarazzarsi dei combustibili fossili che sono una delle principali cause del cambiamento climatico.

“Tokamak”, una ciambella di metallo con temperature più elevate rispetto al centro del sole

Nel dicembre dello scorso anno, in una gigantesca macchina a forma di ciambella, nota come “Tokamak”gli scienziati che lavorano vicino a Oxford sono riusciti a generare 59 megajoule di energia di fusione sostenuta per 5 secondi, stabilendo un nuovo record.

La macchina può farlo solo per 5 secondi perché i magneti si stanno surriscaldando.

“I nostri esperimenti hanno dimostrato per la prima volta che è possibile supportare il processo di fusione utilizzando esattamente la stessa combinazione di combustibili che verrebbe utilizzata nelle centrali elettriche del futuro”, ha affermato Tony Donné, CEO di EUROfusion, in una conferenza stampa . .

EUROfusion ha collaborato con l’Autorità per l’energia atomica del Regno Unito e la Commissione europea per realizzare questo progetto.

L’energia da fusione ha un potenziale enorme

Il potenziale per l’energia da fusione è enorme. L’esperimento JET ha utilizzato gli elementi deuterio e trizio, che sono isotopi dell’idrogeno, per alimentare la fusione. Questi elementi possono essere trovati nell’acqua di mare.

“La quantità di energia che può essere ottenuta dal deuterio e dal trizio è enorme”, ha affermato Tony Roulstone, ingegnere dell’Università di Cambridge. “Ad esempio, per produrre tutta l’elettricità di cui il Regno Unito ha bisogno per un giorno, ha bisogno di mezza tonnellata di deuterio, una quantità che potrebbe essere facilmente estratta dall’acqua di mare, dove la concentrazione di deuterio è abbondante”.

“Se il processo si ripetesse, potrebbe sfamare migliaia di case”. Gli esperti affermano che i risultati dell’esperimento mostrano che la fusione nucleare è possibile e non è più solo una fantasia per risolvere la crisi climatica.

I risultati del laboratorio JET sono molto importanti per ITER, megaprogetto nel campo della fusione nucleare realizzato nel sud della Francia e finanziato da USA, Cina, Ue, India, Giappone, Corea del Sud e Russia.

Il progetto ITER è realizzato all’80% e avvierà il processo di fusione nucleare nel periodo 2025-2026.

Mentre l’obiettivo di JET è stato quello di dimostrare che la fusione nucleare può essere generata e mantenuta, l’obiettivo del progetto ITER è di produrre 10 volte più energia rispetto alla quantità di combustibile utilizzato, 500 megawatt di energia di fusione in cambio di 50 megawatt di combustibile, secondo CNN.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteL’attore Bob Saget, noto soprattutto per la sua serie “Full House”, muore per un trauma cranico
Articolo successivoIndagine salvavita in caso di infarto del miocardio