Home Sport Osasuna sta guadagnando slancio a spese di un Granada debole

Osasuna sta guadagnando slancio a spese di un Granada debole

114
0

Un notevole Osasuna si è riunito con la vittoria in casa nella Liga Santander sette partite dopo, dopo aver battuto questa domenica all’Estadio Nuevo Los Cármenes per 0-2 contro un Granada debole, che collega quattro giorni consecutivi senza vincere e continua a perdere posizioni in classifica.

Dopo un bel movimento al centro dell’Osasuna, al 64′, sfiora il gol per i padroni di casa, ma il tiro finale finisce di poco a lato. David Garcia in calcio d’angolo e condannato al duello Kike Garcia all’89° minuto.

La squadra del rojillo ha chiaramente dominato la partita nei primi 25 minuti, costringendo anche l’allenatore locale Robert Moreno a variare il suo disegno per bilanciare lo shock, cosa che i rojiblancos hanno ottenuto con il passare dei minuti dopo aver messo Álex Collado a giocare più dentro.

Entro un quarto d’ora, Osasuna potrebbe andare avanti con due buone occasioni di Jon Moncayola, una in cui ha tirato male pur essendo in posizione netta per segnare e un’altra in cui ha fatto segnare, anche se l’aragonese Jaime Latre ha annullato il gol per un precedente, discretissimo fuorigioco del croato Before Budimir .

L’attaccante balcanico è stato anche in grado di superare il proprio in una misura all’interno di Rubén García che non ha chiuso di pochi centimetri.

L’unica, seppur molto chiara, occasione per il Granada nel primo tempo è stata nelle loro scarpe Antonio Puertas, che non è riuscito a battere Sergio Herrera mano nella mano che ha cancellato la palla con la testa.

Read:   Giro d'Italia 2022: Profili di tutte le tappe

La gente del posto ha anche annullato un gol per fuorigioco, in questo caso chiarissimo, di Germán Sánchez prima di mandare in rete il colombiano Luis Suárez.

L’Osasuna ha iniziato meglio il secondo tempo e sono ripartiti i rossi che sfiorano il gol con un colpo di testa di Budimir nelle mani del portoghese Luis Maximiano.

Poco dopo ha perdonato anche il serbo Darko Brasanac, mentre nell’area avversaria è stato provvidenziale Juan Cruz ad evitare il gol di Antonio Puertas nell’unica occasione di Granada nel secondo tempo.

L’insistente Osasuna si ferma al 64′ Un colpo di testa clamoroso di David García su calcio d’angolo ben eseguito da Rubén García.

Nessuna reazione da parte di Granada e sì una chiara opzione per lo 0-2 dell’argentino Luis Ezequiel ‘Chimy’ Avila, che ha firmato una grande azione individuale che non ha potuto coronare con il gol evitando Maximiano.

Il gol del portoghese ha sostenuto una squadra locale senza scintille e senza idee con un’altra bella sosta, in questo caso contro Kike García poco prima che Lucas Torró e lo stesso Kike García non portassero a termine un paio di contropiedi ospiti.

Read:   Quale sarà il futuro di Mbappé, Messi, Neymar e Pochettino dopo il fallimento del PSG?

Nel prossimo non hanno più perdonato i visitatori, che Hanno concluso lo scontro all’89’ con un gol di Kike Garcia, che ha rivettato a rete vuota un bel gioco tra Darko e Nacho Vidal, che ha fatto da assistente nello 0-2.

Scheda dati:

0 – Granata: Massimiamo; Víctor Díaz (Quini, m.71), Germán, Raúl Torrente, Escudero (Bacca, m.81); Montoro (Machís, m.71), Luis Milla, Antonio Puertas, Álex Collado (Gonalons, m.46); Luis Suarez e Jorge Molina.

2 – Salute: Sergio Herrera; Nacho Vidal, David García, Juan Cruz, Manu Sánchez; Torró (Oier, m.87), Darko, Moncayola, Rubén García (Kike Barja, m.94); Chimy Ávila (Javi Martínez, m.75) e Budimir (Kike García, m.75).

Obiettivi: 0-1, m.64: David Garcia. 0-2, m.89: Kike Garcia.

Notizie correlate

Arbitro: Jaime Latre (C. Aragones). Ha mostrato un cartellino giallo agli ospiti Nacho Vidal (m.26) e Darko (m.66).

Incidenti: Partita corrispondente al giorno 22 della Liga Santander giocata all’Estadio Nuevo Los Cármenes davanti a 12.475 spettatori, nel rispetto delle normative vigenti per la sesta ondata di coronavirus che consente solo il 75% della capacità della struttura. Un minuto di silenzio prima dell’inizio per la recente morte di Paco Gento, ex allenatore del Granada, e Jacob Azafrani ‘Jaco’, ex giocatore della squadra di Nazari.

Articolo precedenteJennifer Lopez tira forte in palestra per i quadrati sull’addome. Che programma intenso ha la diva
Articolo successivoKate Middleton è un aspetto adorabile ogni volta. La duchessa fece amicizia con un cane da terapia mentre visitava un ospedale