Home Sport Patrioti e teppisti

Patrioti e teppisti

110
0

Ieri mi sono svegliato con un messaggio di Kiev di Evgenij Bazhenkovel, Presidente della Federazione ucraina di rugby: “Спасибо большое за поддержку! Вместе мы сила! ” (Grazie mille per il vostro supporto! Insieme siamo una forza!). Lui, in qualità di direttore tecnico, Oleg Zalisni, ex giocatore del Canoa Madrid, e il personale del Leopoli si sono arruolati per combattere Un po e difendere il “nostro paese”.

il principe Obolenskij

Storicamente, il rugby è sempre stato pronto a difendere il Paese e i suoi connazionali durante le guerre. Il principe Aleksandr Sergeevich Obolensky, da cui è fuggito Mosca di Londra nel 1919 dalla rivoluzione bolscevica, abbagliato dalla prima vittoria inglese sui bolscevichi Tutti neri nel 1936. Tre anni dopo morì quando lui Uragano Hawker da Aviazione Reale chi guidava è stato abbattuto. È stato uno dei 111 internazionali di rugby che hanno perso la vita nel Seconda guerra mondiale. Nella prima erano 130. Adesso la storia si ripete. Incoraggia coloro che hanno appeso gli stivali al chiodo e hanno afferrato i loro fucili a difendere la loro famiglia e la loro casa.

La terza settimana delle 6 Nazioni lo ha confermato Francia lei è benedetta. Anche il vasetto di ‘mandorla’ li avvantaggia. Il saggio di Danty si è ricordato dominare nel 99 ante Nuova Zelanda. Abbiamo interrogato 15 giorni fa che hanno raggiunto la velocità di crociera molto presto, un anno e mezzo dalla Coppa del Mondo. E aggiungiamo un altro sospetto: Galthie ha giocatori che definiscono il gioco di squadra come Alldritt, Dupont un Fico. È pertinente ricordare che la Nuova Zelanda ha vinto il Webb Ellis nel 2011 grazie a un ragazzo pesante che stava pescando e pensava di ritirarsi mentre giocava ai Mondiali. Stefano Donald è stata la quarta apertura del Tutti neri e l’ingiuria degli altri tre ne fece per caso un eroe dopo un colpo decisivo. La Francia ha un Donald a portata di mano? Lo abbasso così montatura pubblicitaria di una Francia divertente e impeccabile in esecuzione, ma che ha trovato Scozia un rivale fatiscente che veniva penalizzato per ogni fallo. Il saggio di Fickou, passando come un pavone davanti alla linea di Caledonia senza che nessuno uscisse per calmarsi, ritraeva il duello.

Read:   Baxi Manresa fa la storia e raggiunge le 'final four' della FIBA

Sabato abbiamo scoperto che puoi vincere annoiandoti (Inglaterra) e perdere l’intrattenimento (Galles). Quelli di Eddie Jones, che si limitano a vampirizzare gli errori dei rivali, sono candidati seri per il titolo. Arriva la grande stagione venatoria: Irlanda y Francia. È forte. E quelli di Pivacche ha posato tre mete al XV de la Rosa, continuano a costruire la propria identità di gioco da un buon terzo, i propri centri e attaccando da fuori.

Notizie correlate

Hooligan in sala stampa

Concludiamo la rassegna con il trionfo di Espana che ha ballato a rumeno (38-21), i giganti finiscono nel nulla. Primo tempo impeccabile e sofferenza ben digerita nel secondo tempo. Ora deve vincere Portogallo, squadra tumultuosa che lo soffoca per andare ai Mondiali. Alla successiva conferenza stampa il tecnico spagnolo Santiago Santos Ha avvertito: “Abbiamo bisogno del 120% di sostegno da parte di tutti. È importante che la stampa lo supporti. Sento che ci sono persone che non vogliono che la Spagna vada al Mondiale”. Alcuni confondono la sala stampa con le gradinate. Questo spiega perché il selezionatore è stato creato con il diritto di chiedere ai giornalisti una carta hooligan. Appendi la sciarpa mentre entri nella sala stampa. O meglio, stai fuori.

Read:   Il Barça cede Coutinho all'Aston Villa per 20 milioni

Articolo precedenteLe spedizioni da e verso la Russia sono state sospese. Ciò che altre grandi aziende hanno rinunciato agli investimenti
Articolo successivoLa regina Elisabetta II si sente meglio e ha tenuto due videoconferenze