Home Sport Pogacar e Roglic, davanti al Tirreno e alla Parigi-Nizza

Pogacar e Roglic, davanti al Tirreno e alla Parigi-Nizza

60
0

Si potrebbe quasi dire che è stato per caso e inaspettatamente ma Primoz Roglic Ha già preso il timone e ovviamente la maglia gialla della Parigi-Nizza, che si concluderà domenica. Questo è ciò che è successo nella quinta fase perché Road van Aertil suo compagno di squadra nel Jumbo, si è lasciato andare e ha ceduto il vantaggio in un campo difficile sì, ma con difficoltà che avrebbe potuto superare vista la sua squisita qualità.

La tappa è stata segnata dalla fuga di Brandon McNultyun’altra perla rotolata in tutto l’Emirato, che da sola ha messo in scacco un plotone che si è presentato in modo molto frammentato in porta, nella prima tappa in cui una certa montagna è apparsa nella ‘corsa del sole’ .

Read:   "A Barcellona la Copa América non può che crescere"

Notizie correlate

A Jumbo, infatti, non importava molto l’identità del detentore della maglia gialla, visto che i tre leader che ci sono stati dall’inizio della gara sono stati corridori della squadra olandese; primo Christophe Laportepoi Van Aert e adesso Roglic. Tuttavia, la situazione tattica era molto migliore rispetto a quella al termine della cronometro con due ciclisti in lotta per la vittoria. Ora, si tratta di Roglic ma non bisogna dimenticare che l’anno scorso, nell’ultima tappa e dopo un indiscutibile dominio, il ciclista sloveno ha subito rotture e cadute che lo hanno detronizzato inaspettatamente.

Nel Mar Tirreno si è verificata una corrente di Tadej Pogacarche è anche già al timone del generale, in una giornata ricca di dominazione slovena sia in Francia che in Italia.

Read:   Cambio regola in Champions: i gol in trasferta non valgono più il doppio

Articolo precedenteI prezzi di benzina e diesel hanno raggiunto livelli record in tutto il mondo. I governi sono alla ricerca di soluzioni di mitigazione
Articolo successivoLa Disney sospende tutte le attività in Russia