Home Sport Pogacar spazza il terreno e tutti sulle Strade Bianche

Pogacar spazza il terreno e tutti sulle Strade Bianche

59
0

Tadej Pogacar evoca il ciclismo, ma il ciclismo d’alta quota e la scrittura di pagine nel miglior libro di questo sport. Segna un momento in cui i ragazzi vogliono avere successo e avere successo quando hanno ancora il viso di un bambino, quasi senza barba da radersi, con perline che descrivono ancora una fase recente dell’adolescenza non ancora dimenticata. Ma le gambe, soprattutto quelle di Pogacar, riescono a compiere prodezze come questo sabato, quando il due volte vincitore del Tour, il ciclista che aggiunge alle vittorie le gare disputate nel 2022, quello che non ha limiti e il migliore tra i migliori, mette terra in mezzo, e mai meglio dire in una prova come la Strade Bianche che si innamora dei suoi tratti sterrati, a 49 chilometri dal traguardo per vincere in solitaria una giovane classica come lui ma che abbaglia e fa diventa ‘l’inferno del sud’ sulla terra toscana.

Pogacar vince quello che vuole, quando vuole e in campo che vuole. Nel ciclismo del 21 ° secolo Non valgono più i campioni che si sono rifugiati tutto l’anno, che per lo più si sono dimenticati delle gare di un giorno, e che hanno passato mezza stagione a pensare al Tour, sei mesi ad allenarsi, nascondendosi ad aspettare il primo momento clou dei francesi tondo per uscire dal gruppo e salutare i rivali annunciando che volevano arrivare in giallo a Parigi.

Read:   Vittoria campione Verstappen, podio Sainz e ritiro Alonso

Invece, lui, al 23 anni, è della scuola di Eddy Merckx, di cui vincono ad inizio, metà e fine stagione. L’ha fatto l’anno scorso. Ha iniziato, come adesso, vincendo il Tour of the Emirates. Ha poi tenuto una lezione di ciclismo sul Tirreno Adriatico, che inizia lunedì, ha vinto a Liegi-Baston-Liegi, prima della pausa prima del round di Francia e ha chiuso l’anno con una vittoria ad ottobre in Lombardia. Nel mezzo, ha potuto appendere solo la medaglia di bronzo ai Giochi di Tokyo perché è andato in Giappone da Parigi non ancora recuperato dallo sforzo del Tour.

Caduta di Alaphilippe

a Strade bianche è una corsa in crescita, che cerca il riconoscimento, sempre da aspirante, di essere nominata un giorno il ‘monumento’ del ciclismo di cui fanno parte, tra gli altri, il Tour de Flanders o la Parigi-Roubaix, ma che abbaglia osservando la fatica dei corridori nei tratti più duri dei settori con la bella terra bianca di Toscana, il cosiddetto ‘sterrato’ e che plasma l’essenza di questa corsa.

Read:   Shapovalov festeggia un Natale mezzo zoppo a Roma

E in uno di quei tratti, quando Julian Alaphilippe accelerò, era stato colpito duramente per miglia prima, Pogacar ha attaccato per dire “bravo eccomi” e con 49 chilometri di vantaggio per cercare il contatto con la piazza storica del Campo di Siena dove si è conclusa la gara.

Valverde e Pello Bilbao

Notizie correlate

Pogacar sembrava già un vincitore senza che nessuno potesse rispondergli. Semmai, un promettente ed emozionante Carlos Rodríguez, 21 anni, il gioiello di Almuñécar che corre nell’Ineos, l’ha provato con un coraggio degno di riconoscimento e con pedalate che guardano al futuro. Una volta completata quella procedura, il corridore sloveno aveva ora davanti a sé solo una tappa per riuscirci ancora e per dimostrare che nessuno, assolutamente nessuno, può con la sua furia degna del secolo scorso, la stessa che ha ispirato Merckx e quello che lo spinge a vincere il Tour e tutto quello che ne viene fuori.

Menzione speciale, come sempre, un incombustibile Alejandro Valverdeche ha attaccato il gruppo nella fase finale della gara per inseguire Pogacar e segnare a quasi 42 anni, un encomiabile secondo posto, altro podio in carriera, sulla scia di un ciclista di 18 anni più giovane di lui. Pello Bilbao era quinto.

Articolo precedenteRihanna, sorprendente apparizione in intimo! La star incinta ha messo in scena una sfilata alla settimana della moda di Parigi
Articolo successivoQuanto è bello il figlio di Sonia Silver. Marc ha compiuto 18 anni e ha da tempo superato la sua famosa madre