Home Technologia Samsung introduce un circuito integrato per la sicurezza delle impronte digitali per...

Samsung introduce un circuito integrato per la sicurezza delle impronte digitali per le carte di pagamento biometriche

103
0

La nuova soluzione è certificata EMVCo e Common Criteria Evaluation Assurance Level (CC EAL) 6+ e funziona secondo le più recenti specifiche di Mastercard Biometric Evaluation Plan Summary (BEPS) per le carte di pagamento biometriche.

Il nuovo Security IC è la prima soluzione di chip di sicurezza all-in-one del settore che legge le informazioni biometriche attraverso un sensore di impronte digitali, archivia e autentica i dati crittografati con un SE inviolabile (elemento sicuro) e analizza ed elabora i dati utilizzando un processore sicuro.

Il circuito integrato S3B512C può aiutare i produttori di carte a ridurre il numero di chip richiesti e ottimizzare i processi di progettazione biometrica delle carte di pagamento.

Read:   Logitech lancia LIFT, un nuovo mouse verticale ergonomico

Con il nuovo circuito integrato di sicurezza integrato, le carte di pagamento biometriche consentiranno interazioni più rapide e sicure durante gli acquisti. L’autenticazione biometrica elimina la necessità di inserire un PIN su una tastiera e previene anche transazioni fraudolente in situazioni di smarrimento o furto della carta, poiché questo metodo verifica l’identità del titolare della carta utilizzando un’impronta digitale univoca e archiviata in modo sicuro.

I dati crittografati ottenuti con il metodo dell’impronta digitale sono archiviati in una SE che ha ricevuto certificazioni accreditate a livello globale, come EMVCo e CC EAL 6+. Per verificare in modo sicuro e accurato l’identità dell’utente, il nuovo IC è dotato di un algoritmo di autenticazione dell’impronta digitale brevettato e di un processore sicuro, che estrae e analizza le caratteristiche uniche dell’impronta digitale posizionata sul sensore.

Read:   ING Bank e Killa Fonic, partnership contro l'odio su internet

La tecnologia anti-spoofing del chip impedisce agli utenti non autorizzati di aggirare il sistema di sicurezza con metodi illegittimi, come le impronte digitali.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteStudio Australia: I tumori dell’apparato digerente sono in aumento tra i giovani
Articolo successivoLG presenta la soundbar S95QR, che include il primo altoparlante centrale up-firing