Home Economia WP: Le sanzioni contro la Russia stanno interrompendo le catene di approvvigionamento...

WP: Le sanzioni contro la Russia stanno interrompendo le catene di approvvigionamento globali. Secondo la pubblicazione, il costo del trasporto è aumentato notevolmente a causa dell’aumento dei prezzi del carburante

43
0

Secondo la pubblicazione, gli eventi in Ucraina e il “lancio di una nuova ondata di coronavirus nel centro della regione cinese dove è concentrata la produzione industriale del Paese introducono nuovi aggiustamenti alle catene di approvvigionamento globali, distruggendo le speranze di un ritorno affidabile e ininterrotto di trasporto merci quest’anno.” aumentando la pressione sui consumatori attraverso i prezzi. “

Pertanto, “le sanzioni finanziarie degli Stati Uniti e dei loro alleati e la chiusura dello spazio aereo russo stanno costringendo gli aerei cargo a fare voli più lunghi e costosi dall’Asia all’Europa”. Inoltre, l’articolo afferma che dozzine di fabbriche e magazzini portuali cinesi che spediscono prodotti negli Stati Uniti rimangono chiusi “nel peggior focolaio di coronavirus nel paese dalla prima ondata a Wuhan”.

I costi di trasporto sono aumentati notevolmente a causa dell’aumento dei prezzi del carburante. Tuttavia, gli esperti intervistati dalla pubblicazione ritengono che sia previsto un ulteriore deterioramento delle condizioni dell’offerta globale. Finora, il costo della spedizione di un container cinese standard a Los Angeles è più che raddoppiato nei mesi precedenti la pandemia. “Quello che la gente si aspettava di vedere come un anno di ripresa sarà un altro anno di folli problemi nella catena di approvvigionamento globale”, ha affermato Johannes Schlingmeier, che gestisce la società di noleggio di container di Amburgo xChange, in una nota.

Read:   Il Regno Unito vuole revocare lo status di borsa riconosciuta della Borsa di Mosca

L’articolo afferma che la guerra in Ucraina e le sanzioni contro la Russia, “che hanno drasticamente tagliato il Paese al di fuori del regime commerciale regolare, stanno inviando onde d’urto attraverso i canali del mare”. Da quando le sanzioni sono iniziate questo mese, il numero di navi portacontainer che fanno scalo nei porti russi sul Mar Baltico è diminuito del 40 per cento, secondo il quotidiano.

Nei porti vicini dell’Estonia, della Lettonia e della Germania, si è registrato un aumento del traffico approssimativamente comparabile poiché le navi sono state dirottate dalla Russia verso queste destinazioni. Alcune compagnie evitano le navi battenti bandiera russa, mentre altre rifiutano di assumere navi guidate dalla Russia per evitare le sanzioni statunitensi. “Quello che vediamo sono più interruzioni, maggiori livelli di congestione e più ritardi”, ha affermato il capo dell’analisi del mercato delle spedizioni di Windward, Amy Daniel. “E la situazione non cambierà”.

I maggiori vettori di trasporto merci hanno smesso di accettare nuovi carichi verso Russia, Ucraina e Bielorussia, osserva il giornale. I controlli doganali europei sulle merci destinate alla Russia portano all’accumulo di merci negli snodi di trasporto regionali e aggravano i ritardi nell’intera rete di trasporto globale, “influendo sulle catene di approvvigionamento dei clienti”, ha affermato la società danese Maersk, che controlla il 17,% del totale dei container globali spedizioni.

Read:   L'OPEC dice all'UE che è "quasi impossibile" sostituire il petrolio russo

Il muro delle sanzioni
“Le sanzioni hanno, infatti, eretto un muro intorno alla Russia”, osserva il Washington Post. Ad esempio, le merci trasportate su rotaia tra la Cina e l’Europa vengono ora spedite via nave e aereo, colpendo circa 1,5 milioni di container e “aggravando la congestione esistente”. L’articolo afferma che “gli aerei diretti in Europa dalla Cina sono costretti a volare nello spazio aereo chiuso della Russia, estendendo il tempo di viaggio di sei ore in media, e in alcuni casi richiedendo un’ulteriore sosta per il rifornimento”. Questa situazione “riduce la capacità dei canali di trasporto aereo, che già operano ben al di sotto dei livelli pre-pandemia”.

Se ti piace questo articolo, non vediamo l’ora di entrare a far parte della community di lettori sulla nostra pagina Facebook, con un Like qui sotto:

Articolo precedenteQuello che ha non era Lady Di o Sarah Ferguson. I motivi per cui Kate Middleton è preferita alla regina Elisabetta
Articolo successivoJane Seymour, fantastica a 71 anni. L’attrice di Dr. Queen ha rivelato come mantiene la sua figura adolescenziale