Home Sport Xavi: “Abbiamo migliorato l’intensità, la circolazione, il desiderio, l’illusione…”

Xavi: “Abbiamo migliorato l’intensità, la circolazione, il desiderio, l’illusione…”

61
0

Tutto era migliore. A cominciare dalla partita e finendo con il risultato (4-0), che ha riportato il Barça alla recente abitudine di segnare quattro gol: Atlético, Valencia, Napoli e Athletic nelle ultime settimane. Osasuna ha iscritto il suo nome nell’elenco delle vittime.

“Abbiamo migliorato l’intensità, la circolazione, la voglia, l’entusiasmo… Aspetti non calcistici che mancavano giovedì e che ci dimostrano che niente è facile. Abbiamo giocato una partita molto completa”, ha detto. Xavi Hernandez dopo l’incontro davanti a un Osasuna disarmato che si inserisce in tre nei 27 minuti iniziali e la ciliegina sulla torta di Riqui Puig a un quarto d’ora per la fine.

Il travolgente primo tempo ha lasciato il gioco condannato e dopo la pausa il ritmo ha rallentato. A Xavi non piaceva molto, vedeva nel gioco meno spirito collettivo.

Read:   La Spagna sarà in una Coppa del mondo di rugby 24 anni dopo

“Dobbiamo essere più pulito e più semplice, soprattutto nel secondo tempo”, ha ammesso l’allenatore, senza opporsi ma troppo clamoroso, felice com’era per un match quasi tondo. Soprattutto perché ha visto i difetti che aveva fatto notare dopo il pareggio contro il Galatasaray: “Se impostiamo questa intensità possiamo competere contro chiunque. È così”.

“Gavi potrebbe aver bisogno di alzare un po’ di più la testa perché non guarda, riceve e colpisce. E lui, ovunque giochi, deve avere più informazioni di chiunque altro”.

Xavi Hernández / allenatore Barça

Nomi soprattutto

Notizie correlate

Sulla comunità spiccano alcune prestazioni eccezionali, come il caso di Dembélé e i suoi tre assist, i due gol di Ferran Torres e il contributo solitario di Pierre-Emerick Aubameyang. “Oba è un dono del cielo”, ha detto del gabonese, che ha segnato cinque gol in sei partite di campionato. Allenarlo è un privilegio, ci aiuta molto”.

Read:   Laura Barquero e Marco Zandron sfiorano la 'Top 10' nella finale di pattinaggio artistico dei Giochi di Pechino

Non ha segnato ma continua a “stupire” mister Gavi. “È meraviglioso”, ha detto Xavi, “per come preme e recupera Valloni”. A 17 anni vede un ampio margine di miglioramento, anche se il suo talento lo rende un calciatore importante che manca quando manca. Come giovedì scorso, sanzionato in Europa League. “Forse ha bisogno di alzare un po’ di più la testa perché non guarda, riceve e colpisce, che è ancora giovane.

Articolo precedenteLa Germania introdurrà un sistema di compensazione del prezzo del carburante. Costi stimati in 2 miliardi di euro
Articolo successivoCome funziona la tecnologia FTTR, presentata da Huawei al MWC 2022 [TECH PREVIEW]